N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 161° Giugno 2024 Anno XIV°  

Faust! L’attimo irripetibile, Teatro Marconi, 25 e 26 luglio h 21.00

 Teatro Marconi – viale Guglielmo Marconi 698/E Abraxa Teatro

testi originali, drammaturgia e regia

di Emilio Genazzini 

PRIMA NAZIONALE

con Massimo Grippa, Francesca Tranfo, Rita Aprile, Marco Bandiera,  

Francesca Barbieri, Alberto Brichetto, Riccardo Ferrauti, Stefano Palazzo

Faust! L’attimo irripetibile, Teatro Marconi, 25 e 26 luglio h 21.00

by Sabina Fattibene

Debutta in prima nazionale a Roma al Teatro Marconi, martedì 25 luglio “Faust! L’attimo irripetibile” della compagnia Abraxa Teatro agito sia all’esterno che dentro il teatro, ispirato ai testi di Goethe, Marlowe e Spies con testi originali, drammaturgia e regia di Emilio Genazzini. In scena Massimo Grippa, Francesca Tranfo, Rita Aprile, Marco Bandiera, Francesca Barbieri, Alberto Brichetto, Riccardo Ferrauti, Stefano Palazzo.

“Faust! L’attimo irripetibile” è infatti una composizione di scene rappresentabili sia all’aperto che al chiuso ed è una delle produzioni della stagione 2023 di Abraxa Teatro riconosciuta dal MiC. La rappresentazione, basata su un’ideazione originale dell’opera, ha come base i testi di Goethe, Marlowe e Spies. Nell’ambito di questi testi si possono individuare i personaggi principali: Il Dottor Faust, Mefistofele, Margherita, il servitore Wagner, Robin il clown, l’Angelo del Bene e l’Angelo del   Male e un Maestro di cerimonie, Gran Custode del Libero Arbitrio.

Lo spettacolo è il risultato di un elaborato lavoro sui fili narrativi degli autori sopra nominati da parte del drammaturgo e regista, Emilio Genazzini, per renderli un unico e originale sviluppo scenico, rivelato alla luce del Libero Arbitrio, inteso come chiave scenica dello spettacolo. Questo lavoro si è poi armonizzato con quello svolto sulla drammaturgia dell’attore e sullo sviluppo dell’elaborazione dei personaggi.

“C’è un momento nella vita artistica di ogni compagnia teatrale che abbia una grande esperienza indirizzata anche al campo della ricerca – spiega Emilio Genazzini - in cui si sente la necessità di creare una possibilità di confrontarsi con alcune tra le massime opere di autori classici. Una delle grandi idee-archetipo del conflitto drammaturgico nella storia del teatro, basato sulla lotta tra il bene e il male è la Historia von D. Johann Fausten, scritto e pubblicato da Johann Spies la prima volta 1587, in cui si narrano le vicende legate a un patto di sangue stipulato tra il Dottor Faust, ben noto mago e negromante, e Mefistofele, uno dei principi dei diavoli sottomessi a Lucifero. In seguito a questa pubblicazione Christopher Marlowe riprese il tema e ne fece l’opera teatrale da cui successivamente autori importanti a livello mondiale, scrissero i propri testi relativi allo stesso argomento, tra cui Mann, Pessoa e l’opera poetica di Goethe”. 

Emilio Genazzini e la sua compagnia, Abraxa Teatro, sentirono già la necessità di cimentarsi con questo tema alcuni anni fa, in un evento unico che prevedeva l’allestimento di tutto il paese di Civita di Bagnoregio (“Patrimonio dell’Umanità” Unesco) come una grande scenografia dal vivo in cui si dipanava un percorso di scene all’aperto insieme ad alcune significative scene negli spazi al chiuso del paese. Il successo di questo evento finanziato dall’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, che aveva finanziato l’iniziativa ha portato oggi a voler riapprofondire la tematica.

Spesso il teatro è il luogo dove si mettono in scena immagini, metafore, allegorie di ciò che la società sta vivendo in quel momento (quando invece non si traduce in atti di teatro civile diretti a denunciare direttamente fatti e circostanze ritenuti sbagliati, irresponsabili e a volte criminali) ed è proprio in base a queste finalità che la compagnia nel 2023 ha messo in scena “Faust! L’attimo irripetibile” dedicato a investigare con occhi contemporanei la storia antica del sottile e profondo intreccio tra il bene e il male insieme all’altra, quella legata alla veridicità del libero arbitrio.

Lo spettacolo ha il riconoscimento del Ministero della Cultura. Testi tratti da Goethe, Marlowe e Spies. Testi originali, drammaturgia e regia di Emilio Genazzini. Gli attori sono: Massimo Grippa, Francesca Tranfo, Rita Aprile, Marco Bandiera, Francesca Barbieri, Alberto Brichetto, Riccardo Ferrauti, Stefano Palazzo.

 
Pubblicato: 15/07/2023
Share:


Ultime interviste