N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 161° Giugno 2024 Anno XIV°  

L'Associazione Ukraina in Europa ONLUS apre la sua pagina su Facebook

Pubblicatele foto e i filmati di 17 anni di attività gratuita a favore di bambini diversamente abili italiani ed ucraini, campi di soggiorno per salute, laboratori teatrali, musicali e cinematografici, cortometraggi presentati alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia in diversi anni.

https://www.facebook.com/Ukrainaineuropaonlus/

L'Associazione Ukraina in Europa ONLUS apre la sua pagina su Facebook

Sono cinque e sono donne ucraine, i soci fondatori dell’Ass.ne “Ukraina in Europa onlus”: da immigrate portano sollievo e speranza per il futuro ai bimbi di Chernobyl. La loro struttura è un’Associazione italiana iscritta nei registri della Regione Lazio, che collabora con successo con il Comitato Minori Accolti del nostro Ministero della Solidarietà e con il Ministero della Gioventù e dello Sport dell’Ucraina. Da più di 16 anni l’Associazione organizza e realizza progetti per il soggiorno estivo di minori affetti da patologie generate dall’esposizione alle radiazioni nucleari. Sono giunte in Italia una trentina di anni or sono, sono di nazionalità ucraina e vengono dalle province occidentali del Paese. E’ la storia comune di chi è sceso in Italia da Est dal 1991, anno dell’inizio della Perestroika ad oggi. Loro sono Liliya Bilyk, Marya Ochich, Inna, Slava e Irina, tutte con una vita importante alle spalle, con una cultura universitaria applicata al mondo del lavoro: Liliya Bilyk è un’insegnante laureata in Teoria generale della musica ed ha insegnato per venti anni nei licei della sua città. Marya Ochych è un Ingegnere idraulico, ed ha ricoperto per più di quindici anni incarichi importanti di direttore tecnico per l’acquedotto della sua città, negli ultimi anni poi era stata eletta Consigliere Comunale. Così anche le altre, chi era insegnante, chi dottore in agraria, chi più giovane come Inna Hroz era universitaria con ottimi risultati a La Sapienza di Roma. Qui, tra Roma e Viterbo, hanno svolto nei primi anni il quotidiano utile e massacrante lavoro di badante, e di colf, poi hanno cercato di convertire nel nostro Paese la loro alta preparazione scolare e metterla al servizio della nostra comunità come mediatrici interculturali, giornaliste, traduttrici. Liliya Bilyk, il presidente di “Ukraina in Europa Onlus” ha rappresentato nel settembre del 2005 l’Ucraina al 5° Stage della Cultura di Area organizzato dal Consiglio d’Europa. Marya Ochich, vice presidente di “Ukraina in Europa” - vive in Viterbo e nel tempo libero, collabora attivamente con ACLI, Caritas, Migrantes.Negli anni di attività, ben 17 anche molti cittadini italiani si sono iscritti all'Associazione per dare il loro conributo personale in danaro e tempo personale coadiuvando le fondatrici nell'attività sociale e progettuale, prina tra tutti il Consigliere del Comune di Viterbo Piera Coscalelli.
Il Programma PRO-BAMBINI DI CHERNOBYL 2008-2018. Il ricavato tratto dalle offerte del pubblico intervenuto all’evento “Oci Ciornie” di Domenica 30 settembre aiuterà la realizzazione della decima edizione del Programma “Pro-Bambini di Chernobyl”. Predisposto dall’Associazione che è stata fondata da cinque donne ucraine immigrate in Italia dieci anni or sono, il programma umanitario, sarà attuato con il Patrocinio delle Amministrazioni Provinciali coinvolte e della Presidenza della Regione Lazio, il sostegno delle A.C.L.I  e della C.R.I., vedrà la realizzazione di un “soggiorno terapeutico” per  bambini malati, provenienti dagli orfanotrofi statali italiani ed ucraini, dal 15 luglio al 30 agosto. Secondo uno studio condotto dall’Enea, il “campo di salute” è la cura idonea a prevenire il tumore della tiroide e quello del polmone, malattie dovute all’esposizione continua dei minori alle polveri di cesio, ancora presenti nell’abitat ucraino e scaturite dallo scoppio della centrale atomica di Chernobyl nella notte del 26 aprile 1986.
L’ Associazione culturale Ukraina in Europa Onlus (www.ukraina-in-europa.com) L'associazione partecipa ad iniziative multilaterali europee (Consiglio d'Europa), anche in associazione con altri soggetti per prestare assistenza nei settori dei diversamente abili, orfani, vedove/i  soprattutto in Italia ed in Ucraina, si impegna a favore della dignità umana, organizza seminari di studi, svolge attività di promozione  con i programmi per i bambini di Chernobyl; attività culturali come il Festival della cultura popolare Ucraina in Italia , il Festival del Cinema Ucraino a Roma, il Laboratorio Teatrale Etnico "Eneida", il Laboratorio Musicale Interetnico con la Scuola di Musica Ucraina; produce e realizza a sostegno dell’handicap cortometraggi e mediometraggi, tutti presentati alla Mostra del Cinema di Venezia, promuove il turismo solidale tra l'Ucraina e l'Italia; collabora con il periodico www.RomaMeeting.it, effettua servizio di "ufficio stampa" in Italia ed Ucraina, anche tramite il giornalista free-lance Giulio de Nicolais, Direttore responsabile di questo periodico telematico.
La Presidente è Liliya Bilyk. liliya@romameeting.it 

https://www.facebook.com/Ukrainaineuropaonlus/

Pubblicato: 16/12/2017
Share:


Ultime interviste