N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 162° Luglio 2024 Anno XIV°  

ANIMAL DAYS Il progetto ispirato alla Pet Therapy ideato da Silvana Laviola

ANIMAL DAYS Il progetto ispirato alla Pet Therapy ideato da Silvana Laviola

 

Matera è un fascio di luce bianca che illumina il verde della Lucania. È una città senza tempo, un accumulo di pezzi di storia sparsi qui e lì a piene mani, che lascia interdetto e spiazzato l'ingenuo viaggiatore. Qui la pietra è viva e ci racconta di un Sud inedito, capace - a forza di impegno e di progettualità turistica - di sollevarsi dalla mediocrità e tendere verso l'infinito.

Animal Days un progetto ideato dalla D.ssa Silvana Laviola, una due giorni di dimostrazioni al Dichio Garden Center di Matera, facendo assistere il pubblico alle esibizioni di ricerca per persone disperse, dell'Associazione Nazionale Carabinieri Basilicata, e abbiamo parlato anche di Pet Therapy, giornate speciali dedicate al mondo degli animali.

 

Un’iniziativa a scopo sociale dedicata al mondo dei cani,  creature preziose non solo per la loro fedeltà ma anche per salvare vite umane in situazioni di emergenza e “curare” i bambini con il metodo della Pet Therapy, inoltre esibizioni di ricerca e salvataggio di persone scomparse, a cura dell’Associazione Nazionale Carabinieri, della sezione di Tricarico, Domenica 28 Aprile, alle ore 17.00 e alle ore 18.30. 

L’iniziativa nasce da un progetto di Silvana Laviola, ideatrice dell’evento  in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “L’ultima Luna” di Potenza.

Incontriamo Silvana Laviola che ci spiega i contenuti di questo suo progetto.

Ippocrate, padre della medicina, suggeriva il “potere terapeutico” del cane e del cavallo per curare ansia e depressione, e l'atmosfera che si respira nell'ambiente rilassante del paddock è una vera e propria terapia che può essere utilizzata per diversi disagi psicologici, già assai diffusa nel mondo anglosassone. Gli animali, particolarmente cani e cavalli, possiedono un insieme di caratteristiche comportamentali e cognitive tali da costituire una fonte preziosa di risorse per il benessere psicofisico umano. Grazie alle loro attitudini e capacità comunicative possono divenire per l'uomo riferimento nelle relazioni di vita. La natura intuitiva del cane garantisce una terapia fisica e psicologica, aiutando a gestire le problematiche e abbassando i livelli di ansia e tensione emotiva, inoltre l'attività del montare a cavallo consente una presa di coscienza di sé e del proprio corpo. E poi ci sono gli effetti positivi dell'attività fisica sull'umore per incoraggiare la crescita personale, l’apprendimento e la “cura” dell’universo umano, in particolare di quello infantile e femminile.

L’idea di questo evento ha preso forma da tempo, per elevare tra la gente la percezione dell’importanza degli animali per l’uomo e di conseguenza del loro vero valore. Questi, riescono ad migliorare la qualità della vita di ogni persona, non solo per la compagnia ma spesso anche per il benessere psicofisico.

L’obiettivo della iniziativa è quello, quindi, di divulgare notizie per scopi culturali, terapeutici e sociali, in particolar modo per le persone con bisogni specifici, nelle situazioni di emergenza e disagio o per un sano sviluppo dei bambini, nell’età evolutiva.

La Pet Therapy è una co-terapia che integra, rafforza e coadiuva le tradizionali terapie e può essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie, con l’aiuto principalmente di cani e cavalli, con l’obiettivo di ottenere miglioramenti sul piano comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo. La Pet Therapy facilita l'approccio terapeutico delle varie figure mediche e riabilitative, soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea. La presenza di un animale in molti casi consolida un rapporto emotivo con il paziente, e tramite questo rapporto, stabilisce sia un canale di comunicazione paziente-animale-medico sia uno stimolo alla partecipazione attiva del malato.

La Pet Therapy è una forma di terapia in cui il canale comunicativo più usato e sollecitato è quello dell'immediata espressione delle emozioni, in cui si attiva il sistema rettiliano, nel paziente come nell'animale. 

Quello tra bambini, cavalli e cani è un legame speciale, che sempre più spesso viene utilizzato anche in ambito terapeutico, relazionale, comportamentale, di socializzazione.

Il rapporto bambino-cane è immediato, diretto, parte da uno sguardo e suscita emozioni senza filtri. Bambini e animali costruiscono una relazione che permette al bambino un sentimento di autoregolazione dell'io a livello cognitivo e sociale, sviluppando l'empatia. Lo sa bene chi è cresciuto con un animale domestico: impara meglio rispetto agli altri a capire il linguaggio non verbale, a osservare nei comportamenti la richiesta di un bisogno fisico e psicologico.

Negli interventi assistiti con gli animali, il cane e il cavallo - sempre con l’ausilio di un operatore di Pet Therapy - diventano un “mediatore emozionale”: aiuta a conoscere l’importanza del linguaggio non verbale, attraverso le carezze e le coccole allontana dai cattivi pensieri, dona stimoli nei sensi e nelle relazioni. È una presenza che distrae, che fa sorridererilassare e che stimola a fare movimenti fisici.

Emozionante la presenza dei ragazzi dell’A.I.A.S  di Melfi (PZ) che sono stati felicissimi di partecipare alla baby dance, al trucca bimbi, di accarezzare Fiamma, la cagnolina amica dei bambini di Loredana Labriola, e tanti altri dolci cagnolini dei punti di adozione dei canili di Matera Elle Elle e Argo. 

L’artista Michele Volpicella ha realizzato, in linea con il concept dell’evento, delle splendide opere che raffigurano una modella con un bassotto, con un gattino e con un barboncino

Molto importante il seminario scientifico sulla Pet Therapy, come co-terapia nell’utilizzo delle risorse sanitarie che si è tenuto il giorno 27 con importante intervento di relatori come Paola Serio, medico veterinario, zooterapeuta che ha parlato  degli interventi assistiti con gli animali,Vincenzo Pierro medico psichiatra che ha parlato  dell’importanza della PetTherapy nella riabilitazione psichiatrica, Lucia Carriero, neuroscienziata che ha presentato uno studio sugli effetti benefici che genera il contatto con gli animali sul cervello umano e Bruno Laurita il presidente di promozione sociale “L’ultima Luna” di Potenza che ha parlato dell’esperienza di vita di una sua associata con gli animali.

Il giorno 28 si è svolto un importante  appuntamento che ha visto le esibizioni dei cani dell’Associazione Nazionale Carabinieri Basilicata, sezione di Tricarico, per la ricerca di persone disperse, con la rappresentanza del Generale di Divisione Luigi Finelli. 

Con gli organizzatori che mi hanno supportato possiamo dire con soddisfazione che l’evento ha registrato un grande consenso quasi inaspettato.

Il Progetto “ANIMAL DAYS” è di proprietà intellettuale della D.ssa Silvana Laviola, event planner.


Pubblicato: 13/05/2024
Share:


Ultime interviste