N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 157° Febbraio 2024 Anno XIV° Salvo accordi scritti, le collaborazioni con RomaMeeting.it, sono a titolo gratuito e non retribuite.  

Quella di Marino a Roma è stata una vittoria storica

Quella di Marino a Roma è stata una vittoria storica

 Quella di Roma è stata una vittoria storica ottenuta, sia grazie a un candidato Sindaco che ha saputo interpretare le domande e le esigenze della città, sia grazie alla costruzione paziente di 5 anni di lavoro e di opposizione intransigente, che ha fatto emergere gli scandali e l’inadeguatezza del sindaco uscente e della sua squadra, offrendo un’idea di città alternativa e convincente.

 

Il Pd contribuisce così alla riconquista di Roma e dei 15 municipi – continua -  esprimendo 19, forse 20 consiglieri comunali e circa 130 consiglieri municipali. Con in più un dato importantissimo: il fatto di aver messo in campo una squadra di presidenti passati da primarie di rinnovamento e di prospettiva. Una nuova classe dirigente chiamata a governare la città. La vittoria che conferma un trend in atto dopo il 2008, con il centrosinistra che a Roma ha vinto ininterrottamente in tutte le elezioni che si sono succedute: alle regionali del 2010 (dove a Roma la Bonino superò Renata Polverini di 120mila voti), alle provinciali, alle politiche, alle regionali 2013 e alle amministrative attuali: il Pd è sempre stato largamente il primo partito a Roma.

 

Il nostro lavoro adesso proseguirà fornendo tutto il sostegno possibile a Ignazio Marino e ai presidenti di Municipio, e, rispetto alla vita del partito, con la convocazione degli organismi come stabilito dalla direzione nazionale. Voglio ringraziare davvero tutti coloro che hanno dato una mano al Partito Democratico di Roma in questi cinque anni.

 

Voglio ringraziare tutte le persone che in questa campagna elettorale esaltante ci hanno dato supporto, a cominciare dal segretario nazionale Guglielmo Epifani, a quello regionale, Enrico Gasbarra, con il quale abbiamo lavorato a stretto contatto, all’ex segretario Marco Miccoli, che non ha fatto mancare il suo sostegno e a tutto l’esecutivo romano, per arrivare a tutti i democratici e le democratiche che hanno lavorato in federazione, nel dipartimento elettorale del partito, ai seggi centrali, all'organizzazione delle iniziative, che sono stati nei municipi, nel comitato del Sindaco e nei comitati dei Presidenti, a tutti i militanti, i dirigenti e i candidati in consiglio comunale e nei municipi.

 

E, soprattutto, voglio ringraziare gli elettori che hanno condiviso un sogno: quello di restituire Roma ai romani. Quel sogno si è avverato e ora possiamo guardare al futuro con fiducia.

 

Eugenio Patanè

Pubblicato: 11/06/2013
Share:


Ultime interviste