N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 157° Febbraio 2024 Anno XIV° Salvo accordi scritti, le collaborazioni con RomaMeeting.it, sono a titolo gratuito e non retribuite.  

La Cultura a Roma dal 8 al 14 Novembre 2023

La Cultura a Roma dal 8 al 14 Novembre 2023

Prende il via una nuova settimana di iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Teatro, danza, musica, cinema, arte, letteratura, incontri e attività per bambini e famiglie: un ricco calendario di eventi per tutte le età proposti delle istituzioni culturali cittadine, dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico biennale “Culture in Movimento 2023 - 2024" e da quelle selezionate tramite l’avviso pubblico "Lo spettacolo dal vivo fuori dal centro - anno 2023", attraverso cui Roma Capitale ha destinato circa 2 milioni di euro – fondi concessi dal Ministero della Cultura, a valere sul Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo (Fnsv). Ecco alcuni degli appuntamenti.

TEATRO E DANZA

Dall’8 novembre al 20 dicembre, il Centro Nazionale di produzione della Danza ORBITA Spellbound presenta Corpi in Ascolto, rassegna di danza per le scuole che, attraverso spettacoli, incontri e residenze artistiche, intende incoraggiare lo sviluppo di nuovi sguardi critici sulle pratiche performative contemporanee sin dalla giovane età, in sinergia con i docenti e a supporto della didattica. Il progetto si apre l’8 novembre al Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano 8) con l’incontro INTORNO. Idee, pratiche e strumenti: dalle 17 alle 19, un’occasione di scambio e condivisione dedicata ai docenti a cura di Laura Squarcia che proporrà materiali utili alla sensibilizzazione di studentesse e studenti per favorire una relazione inclusiva, efficace e consapevole con l'esperienza della visione. Gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail orbitapromozione@gmail.com.

In partenza La performance che non può finire, il progetto curato dall’associazione La Capriola - Abraxa Teatro con la direzione artistica di Emilio Genazzini. Un programma di lavoro volto alla creazione di un gruppo artistico denominato “InterAction” composto da giovani attori interessati allo sviluppo di nuove creatività artistiche. L’obiettivo è la realizzazione di uno spettacolo sperimentale in grado di poter interpretare fermenti e cambiamenti del nostro tempo. Il progetto verrà presentato nel corso di due incontri pubblici dal titolo Ideazione e Nascita di un Percorso Creativo Artistico presso la Biblioteca Laurentina (8 novembre dalle 11.30 alle 13) e la Biblioteca Pier Paolo Pasolini (10 novembre dalle 17 alle 18.30) in cui Emilio Genazzini e i suoi collaboratori di Abraxa Teatro spiegheranno al pubblico come nasce un percorso di creatività e come può essere portato all’estero a partire dalla visione artistica del regista. Accesso gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail abraxateatro@abraxa.it.

Dall’8 novembre al 20 dicembre al Teatro Manzoni (via Monte Zebio 14c), l’Associazione Culturale DianAct Platea porta al pubblico la XVII edizione di In Altre Parole, rassegna internazionale di drammaturgia contemporanea ideata da Pino Tierno. Una manifestazione dedicata al teatro e alle sue parole che intende proporre testi contemporanei internazionali inediti in Italia capaci di interpretare il presente ma anche favorire il confronto tra autori, traduttori e pubblico per stimolare l’incrocio di idee, fantasie e visioni. Al fitto cartellone di reading, spettacoli e mise en espace si affiancheranno incontri con gli autori, tavole rotonde, conferenze e dibattiti sulle tematiche affrontate nei testi in scena. Il primo appuntamento è in programma l’8 novembre alle 17.30 e vedrà sul palco, per la prima volta, la lettura scenica a cura di Siddharta Prestinari di Barbie cerca Ken di Viliam Klimacek (che incontrerà il pubblico) con Benedicta Boccoli e Roberto Ciufoli. Il 12 novembre alle 21 è la volta di Vigilia, un testo ricco di tensione dell’autore austriaco Daniel Kelhmann, proposto per la prima volta in Italia, interpretato da Miriam Mesturino e Francesco Montanari a cura di Marcello Cotugno. Ingresso gratuito.

In chiusura il 12 novembre La Città Ideale, la manifestazione multidisciplinare a cura di A.S.A.P.Q.. Tra gli ultimi appuntamenti in programma, il 10 novembre alle 19 nel Bar della Polisportiva di Villa De Sanctis (via dei Gordiani 5), ultima data per Bar Campioni, il format che porta le storie dello sport in formato drammatizzato nei bar di quartiere. Il pubblico potrà assistere a Trops di e con Matteo Cirillo e Simone Giacinti, spettacolo su Agassi e le grandi sconfitte nel mondo del tennis. Accesso gratuito con prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it.

Al via Corpo_Città, il progetto di Margine Operativo che fino al 26 novembre, attraverso linguaggi artistici differenti, propone un viaggio fra gli orizzonti mobili delle pratiche performative contemporanee e le loro relazioni con il “corpo” della città. In programma laboratori, residenze artistiche, performance, talk, spettacoli per le nuove generazioni ed esplorazioni urbane in diversi spazi dei Municipi V e VII. Il primo evento, il laboratorio Narrandomi condotto dal regista Fabrizio Pallara del Teatro delle Apparizioni, si svolgerà presso la Biblioteca interculturale Cittadini del Mondo (viale Opita Oppio 41) e accompagnerà i partecipanti in un percorso di recupero della memoria personale per imparare a raccontare, grazie alle tecniche di narrazione, le proprie esperienze di vita in relazione ai luoghi del cuore (il 10 novembre dalle 16.30 alle 19.30 e l’11 novembre dalle 10.30 alle 18; max 20 partecipanti). Attività gratuita con prenotazione obbligatoria alla mail lab@margineoperativo.net.

Diritti delle donne e femminicidio, crisi adolescenziale e bullismo, disabilità e integrazione, migrazioni, ambiente: sono questi i temi centrali di Urgenze – Festival diffuso di immersioni teatrali a cura de IlNaufragarMèDolceFino al 21 dicembre, la rassegna mira ad affrontare le urgenze vive presenti nel territorio, portando la propria proposta culturale nei luoghi della comunità cercando sia di analizzarne ed elaborarne le problematiche etiche e politiche, sia di immaginare nuovi percorsi per un miglioramento della qualità della vita del singolo e della comunità. Il 10 novembre appuntamento alle 16 al Parco della Balena con Tracce di Pasolini, performance itinerante con Chiara CasaricoTiziana Scrocca e Stefania Placidi che punta a valorizzare lo spazio urbano attraverso le parole di uno dei più grandi autori del ‘900 – che questi luoghi ha narrato e da questi luoghi ha tratto ispirazione – intrecciando i racconti con le canzoni di una Roma popolare tutta da riscoprire. Accesso libero.

Fino al 16 dicembre, il Balletto di Roma propone Planetarium Danza, programma di appuntamenti ospitati nelle due sedi dell’associazione tra incursioni laboratoriali pratiche e teoriche di danza contemporanea, urbana, circense, performance e coreografia digitale. Nella sede di via della Pineta Sacchetti 199, l’11 novembre alle 17 è in calendario l’esito performativo del laboratorio condotto da Cristiano Fondelli Circus/Giocoleria dedicato allo studio dell’interazione tra corpi, oggetti e gravità attraverso movimento, giocoleria e manipolazione. Accesso gratuito fino a esaurimento posti riservato a operatori di settore (studenti e docenti di danza, coreografi, operatori culturali) con prenotazione sul sito www.ballettodiroma.com o ai numeri  06.64463194 – 06.90375236.

Teatro Hamlet APS propone fino al 29 novembre Pigneto Teatro Festival, rassegna teatrale ospitata presso il Teatro Sala Vignoli (via Bartolomeo d’Alviano 1) con la direzione artistica di Gina Merulla. In cartellone questa settimana alle 21: Bang!, spettacolo  scritto da  Angelo Longoni e interpretato da Alessandro Cremona (8 novembre); Gioco in Perdita, pièce sulle dipendenze di e con Gina Merulla (9 novembre); OH!DISS’EA, riscrittura del poema omerico in chiave comica di e con Roberto Ciufoli (10 novembre); Le donne di Malamore, reading di Lucrezia Lante della Rovere in scena per raccontare la forza del femminile in tutte le sue forme (12 novembre ore 18); Una coppia quasi perfetta, spaccato comico dei tempi moderni con Rocco Ciarmoli e Laura De Marchi (12 novembre). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.teatrohamlet.it e ai numeri 333.4313086 – 06.41734901.

In chiusura il 14 novembre Reinventare, la rassegna teatrale a cura dell’Associazione La Capriola – Abraxa Teatro con la direzione artistica di Emilio Genazzini. Il 9 novembre, presso la Biblioteca Cornelia, alle 17 Francesca Tranfo leggerà alcuni brani tratti dal libro Il Numero Trenta – Una vita, un racconto di Maria Rita Ferrelli; il 13 novembre alle 19 ci si sposta al Museo Venanzo Crocetti (via Cassia 49) per il reading, sempre a cura della Tranfo, di brani tratti da Spostando l’acqua in un tuffo di Ermanno Dodaro e Lastovo, l’isola ubriaca di luce di Tullia Ranieri. Seguiranno dei laboratori di interazione tra l’attrice e gli spettatori sulle letture ascoltate.

Il 14 novembre, per l’ultima giornata, al Teatro Nino Manfredi di Ostia (via del Pallottini 10), sono in programma gli spettacoli: Shanghai proposto da Teatro in Scatola, il racconto di una giovane ragazza romana che decide di intraprendere la carriera di “cam girl” (ore 18); Aedem di Opificio 03 che propone una riscrittura del mito greco di Medea (ore 19.15); Loading a cura di Post-It 33, spettacolo ambientato in un futuro distopico ritenuto progresso, ma sempre più alienante e nemico della comunicazione (ore 21.15). A ogni messa in scena seguirà un laboratorio con le compagnie. Ingresso gratuito.

Si conclude il 12 novembre Teatro Mobile con il performing media, il progetto a cura di Teatro Mobile. Tra gli ultimi eventi in programma, si segnalano: il 9 novembre alle 15 presso l’I.I.S. "Edoardo Amaldi" (via Domenico Parasacchi 21), Umani di Illoco Teatro, uno spettacolo che mescola teatro, cinema e micro-manipolazione, per creare una grammatica scenica ibrida che possa comunicare in maniera efficace con le nuove generazioni. Ispirato a un testo di narrativa per ragazzi, Il bambino senza televisione di Luana Vergari, lo spettacolo è ideato da Annarita Colucci (anche in scena) e diretto da Roberto Andolfi e unisce la manipolazione di oggetti in miniatura alle nuove tecnologie digitali. Sul palco anche Dario CarboneValeria D’AngeloAnton De Guglielmo e Michele Galella. In contemporanea, presso la Scuola di Ingegneria Aerospaziale de La Sapienza (via Salaria 851), Nuvola Project presenta la performance dIAlogos e le installazioni interattive Nuvola 3.0 e Ritratti Performanti, realizzati con Intelligenza Artificiale. Nel corso della performance si innescherà un vero e proprio dialogo per voce e luce fra Intelligenze Umana e Artificiale in un botta e risposta evocativo (con Massimo di Leo e Gaia Riposati).

Il 12 novembre alle 12 a Parco Schuster (valco San Paolo), appuntamento con 20 sigarette a Nassirya: a vent’anni dalla strage, a pochi passi dal Monumento ai Caduti di Nassirya, ascolto in cuffia di un recital a cura di Aureliano Amadei, regista e attore sopravvissuto alla strage e autore del libro e del film omonimi (prima assoluta).

Tutti gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria su https://www.teatromobile.eu.

Fino al 16 dicembre proseguono gli appuntamenti di teatro e musica della XXV edizione di Flautissimo, il festival diffuso a cura dell’Accademia Italiana del Flauto e con la direzione di Stefano Cioffi. Tra gli eventi in programma questa settimana: il 9 novembre alle 11 presso la Biblioteca Vaccheria Nardi, primo appuntamento con l’attrice Serena Sansoni che leggerà, nel corso di sei incontri, i tre libri che formano la trilogia I nostri antenati di Italo Calvino nel centenario dalla sua nascita (secondo appuntamento il 14 novembre, sempre alle 11; ingresso gratuito). Il 10 novembre alle 19 ci si sposta al Teatro del Lido di Ostia per lo spettacolo Canaglie: una madre e tre figli trentenni che sembrano usciti da un film in bianco e nero; una tavola apparecchiata, e la preghiera della buonanotte ogni sera. Eppure sono tutto fuorché una normale famiglia italiana. In scena, Grazia CapraroLuca CarboneFrancesco Cotroneo e Giulia Trippetta; regia e drammaturgia Giulia Bartolini. Il 12 novembre alle 18 al Teatro Palladium Dario Vergassola propone Storie sconcertanti: con il linguaggio delle sue celebri interviste satiriche, il comico ligure dialogherà con fiabeschi personaggi marini sul tema del rapporto tra uomo e natura e sul cambiamento climatico. Biglietti presso la biglietteria dei teatri.

Proseguono fino al 26 novembre al Centrale Preneste Teatro (via Alberto da Giussano 58) gli appuntamenti per tutta la famiglia di YOU Three - The YOUng city, rassegna di teatro, danza, musica, circo e nuovi linguaggi del contemporaneo a cura di Ruotalibera Teatro. Tra gli spettacoli in programma, l’11 novembre va in scena Farsi fuori, pièce sulla maternità come scelta scritta, diretta e interpretata da Luisa Merloni, accompagnata in scena da Marco Quaglia e con la voce di Alessandra Di Lernia. Spettacoli alle ore 21. Ingresso libero con prenotazione consigliata on line su https://centraleprenesteteatro.it/calendario-eventi oppure con ingresso diretto il giorno dello spettacolo dalle 20.30 fino a esaurimento posti.

Continua fino al 15 novembre nel quartiere Magliana, in piazza Fabrizio De André, Roma Live Arts, la manifestazione di prosa, musica, danza e circo proposta da Xenia con la direzione artistica di Gino Auriuso Paolo Pasquini. Tra gli appuntamenti di questa settimana, l’11 novembre c’è Il mercatino delle poesie, versi da portare a casa proposti da Agnese Ciaffei, Giacomo De Rose, Paolo Pasquini, Carlo Ricci e Carlotta Sfolgori (due repliche: alle 16.45 e alle 17.45); nella stessa giornata gli artisti della Compagnia Teatraltro mettono in scena Piazza artisti, una galleria variegata di performance di strada, per tutte le età in due repliche: alle 17.15 e alle 18.15). Accesso gratuito.

Fino al 19 novembre appuntamento con Periferico_Ki?, manifestazione proposta da 369gradi a cura di Alessia Esposito, con la direzione artistica di Valeria Orani e realizzata in collaborazione con Fortezza Est e Carrozzerie | n.o.t.. Un innovativo progetto di formazione rivolto agli adolescenti della periferia romana che mira a far emergere la potenza del teatro contemporaneo come racconto della realtà. L’11 novembre alle 19, sul palco del Teatro del Lido di Ostia andrà in scena Alexo di e con Claudio Morici. Ambientato a Torpignattara, lo spettacolo segue le vicende del protagonista che, in un periodo complicato della sua vita, decide di regalarsi un assistente vocale, Alexo. Max 50 spettatori; prenotazione obbligatoria alla mail prenota369@gmail.com (gratuito per i ragazzi che hanno preso parte ai laboratori organizzati nell’ambito del progetto).

Lectio magistralis, spettacoli, reading, residenze, laboratori, film, concerti e incontri di approfondimento. Sono questi gli ingredienti della prima edizione autunnale di Sempre più fuori_ AUTO(RITRATTI), il festival proposto da Cranpi in programma fino al 30 novembre in diversi luoghi del Municipio II. Con la direzione artistica di Antonino Pirillo e Giorgio Andriani, la kermesse intende indagare il rapporto tra “tradizione” e innovazione nel campo della sperimentazione e della ricerca artistica, con l’obiettivo di costruire un habitat per tutti e rafforzare le relazioni di un’unica comunità composta da artisti, cittadini e spettatori di tutte le età, con una particolare attenzione rivolta, questa volta, a studentesse e studenti universitari. Il 13 novembre alle 20 al Goethe-Institut (via Savoia 13) appuntamento con Ritratto 1 di Italo Calvino: in occasione del centenario dalla nascita dello scrittore e intellettuale, prende vita la prima restituzione pubblica in forma di reading/spettacolo, esito di una residenza curata da Gioia Salvatore e Andrea Cosentino. In una conferenza del 1967 dal titolo “Cibernetica e fantasmi”, Calvino profetizzava l’obsolescenza dell'autore letterario sostituito dall’intelligenza artificiale. Era il culmine della stagione strutturalista che lo porterà a opere come “Palomar”, “Le città invisibili” o “Se una notte d'inverno un viaggiatore”. Usando come pretesto la reinvenzione calviniana dell’epica cavalleresca e giocando in diretta con ChatGPT a distorcere e deformare la trama dell’ultimo romanzo della “Trilogia degli antenati”, i due attori in scena proveranno a delineare un ritratto non più tanto futuribile di autore inesistente. Ingresso libero.

Prosegue la programmazione della XXXVIII edizione del Romaeuropa Festival con la direzione generale e artistica di Fabrizio Grifasi. All’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 9 novembre alle 21 va in scena lo spettacolo di danza in prima nazionale Yarin, l’incontro culturale tra due differenti tradizioni, linguaggi, zone della Spagna: da un lato la tradizione basca incarnata dal danzatore Jon Maya, dall’altra quella del flamenco rappresentato da Andés Marin. Accompagnati dalla musica live di Julen Achiary, i due performer s’incontrano sulla base di un dialogo onesto, mostrando le loro differenze e il loro desiderio di condividere il proprio cammino verso il domani. L’11 e 12 novembre con Mount Ventoux, il Collettivo Kor’sia, fondato da Antonio de Rosa e Mattia Russo, rivisita “Ascesa al monte ventoso”, l’opera che Francesco Petrarca scrisse nel 1336: una lettera – almeno in apparenza – che racconta l’ascesa su una montagna in un pomeriggio qualsiasi di aprile. Gli italo-spagnoli traghettano il testo nel presente e nelle sue urgenze di cambiamento. L’incertezza del futuro diventa chiave per un risveglio collettivo per recuperare i nostri valori (sabato ore 19, domenica ore 16 e ore 21). Il 14 novembre alle 21 da non perdere Mellowing, prima creazione per Dance On Ensemble – celebre formazione composta da danzatori professionisti over 40 – del coreografo greco Christos Papadopoulos. Incorporando nella scrittura coreografica la loro conoscenza ed esperienza corporea, Papadopoulos sfida i limiti della nostra percezione e trasforma il movimento corale in quello di un unico corpo esteriormente immobile e interiormente vibrante (in replica il 15 novembre).

Dal 10 al 12 novembre, al Teatro Vascello, Fabiana Iacozzilli propone Una cosa enorme, spettacolo sulla capacità di prendersi cura, sul desiderio di essere madre e il suo contrario. In scena, una donna con una pancia enorme si muove nel suo spazio fatto di pochi oggetti tra i quali riesce ancora a essere sé stessa, in costante e paranoico ascolto di una minaccia che incombe dall’alto (venerdì ore 21, sabato ore 19; domenica ore 17).

Biglietti online su https://romaeuropa.vivaticket.it.

Questo il cartellone proposto dalla Fondazione Teatro di Roma. Al Teatro India l’8 novembre alle 20 va in scena la replica di Una storia al contrario, drammatizzazione del libro di Francesca De Sanctis, di e con Elena Arvigo, che cura anche la regia e con il sostegno di Teatro Biblioteca Quarticciolo e Spazio Rossellini/ATCL – Roma. Il racconto della storia personale di una giornalista, della sua famiglia, degli amori, dei figli, con sullo sfondo la complessa vicenda di una testata storica come l’Unità, che nel 2017 ha sospeso le pubblicazioni.

L’11 e 12 novembre alle 20, invece, è di scena la performance Sport di Salvo Lombardo, terzo capitolo della trilogia L’esemplare capovolto, riscrittura di tre opere storiche del repertorio della danza accademica italiana di fine 800: Con Chiara AmeglioJaskaran AnandDaria GrecoFabritia D’Intino. La performance individua nella condizione fisica della “caduta” una specifica dimensione esistenziale per rimettere in discussione gli ideali di agonismo e di prestazione normalmente fondati su principi di esclusione e di conformità a precise norme anatomiche, sociali, comportamentali, culturali.

Al Teatro Argentina proseguono invece, fino al 19 novembre, le repliche di Un curioso accidente di Carlo Goldoni, con Gabriele Lavia, che firma anche la regia, e la sua compagnia: Federica Di MartinoSimone ToniGiorgia SalariAndrea NicoliniLorenzo TerenziBeatrice CeccheriniLorenzo Volpe e Leonardo Nicolini. Una divertente commedia che racconta l’equivoco creato da una giovane fanciulla di buona famiglia per allontanare da sé il sospetto di un amore non accettato dal padre. Spettacoli: martedì e venerdì ore 20, mercoledì e sabato ore 19, giovedì e domenica ore 17, lunedì riposo.

Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, l’8 novembre alle 21, in programma la replica di Mi amerò lo stesso, con la cantautrice Paola Turci che si racconta in un monologo sincero e divertente, il tutto legato da alcune canzoni che hanno fatto da colonna sonora ad ogni fase della sua esistenza. L’ 11 novembre alle 21 e il 12 novembre alle 17.30, arriva Spose | Le Nozze del Secolo, scritto da Fabio Bussotti, la regia di Matteo Tarasco e con Marianella Bargilli e Silvia Siravo. La vera storia d’amore di due donne, Elisa e Marcella, che un secolo fa, a dispetto del giudizio della legge e dell’opinione pubblica dell’epoca furono protagoniste del primo matrimonio legale fra due persone dello stesso sesso. Il 14 novembre alle 21 (in replica il 15 novembre) in scena I.A. Lo strano caso del Dottor Jerome Storm, uno spettacolo ambientato nell’era galattica 3000, che tra filosofia, scienza e fisica quantistica, pone al centro dell’attenzione il delicato rapporto uomo-macchina. Di Rocco Bucciarelli, la regia di Zenone Benedetto e con Eliana De Marinis e Tommaso Bernabeo. In Sala Piccola invece il 10 e 11 novembre alle 21 e il 12 novembre alle 17.30 con I Care | Lettera a una Professoressa, di e con Claudio Ascoli e la partecipazione di Sissi Abbondanza e Monica Fabbri, la storica compagnia del teatro di ricerca italiano Chille de la Balanza rende omaggio a Don Milani e alla sua scuola di Barbiana con questa nuova, coinvolgente e interattiva edizione dello spettacolo, in occasione del centenario della nascita del Priore. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Biblioteca Quarticciol

Pubblicato: 08/11/2023
Share:


Ultime interviste