N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 162° Luglio 2024 Anno XIV°  

Lo spionaggio degli Stati Uniti avverte che un'invasione russa dell'Ucraina è sempre più vicina.

 di Giulio de Nicolais

Lo spionaggio degli Stati Uniti avverte che un'invasione russa dell'Ucraina è sempre più vicina.

 Ingenti unità delle Forze Armate della Russia in conformità con un ipotetico  piano di addestramento al combattimento si sono mosse da Rostov, Belgorod, Tambov e le regioni Kursk, "L'obiettivo principale sarebbe un addestramento al combattimento in terreno sconosciuto e terreni non testati," - ha detto in un comunicato , le forze messe in campo sono 120.000 soldati, 1.800 carri armati pesanti, più di 400 elicotteri personale di fanteria meccanizzata, artiglieria. Qual è il secondo stadio dell’operazione militare, non è stato segnalato dalle Autorità russe. La destinazione è il confine nord orientale dell’Ucraina e la Crimea. Alcuni giorni or sono Putin aveva promesso il ritiro di queste forze militari dal confine, giunte lì per manovre ed esercitazioni, ma ciò non è accaduto, anzi si assiste al rafforzamento del contingente con mezzi pesanti, blindati e carri armati. 

"La data dell'inizio dell'invasione  dell'Ucraina da parte dell'esercito russo non si conosce, ma indiscrezioni giunteci da Mosca, indicano l'invasione imminente anche se gli strateghi russi preferirebbero spingersi oltre Kiev, non ora manel mese di agosto. Le truppe russe sono pronte per penetrare sul territorio ucraino per oltre 500km. Quindi il progetto russo è la conquista di Kiev e delle province orientali del Paese.

Pubblicato: 13/03/2014
Share:


Ultime interviste