N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 157° Febbraio 2024 Anno XIV° Salvo accordi scritti, le collaborazioni con RomaMeeting.it, sono a titolo gratuito e non retribuite.  

La Cultura a Roma dal 1° al 7 novembre

 #CultureRoma #Calvino100Roma #cultureinmovimento2023

La Cultura a Roma dal 1° al 7 novembre

Anche questa settimana, sono diverse le iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Un ricco calendario di eventi dal teatro alla danza alla musica, passando per il cinema, l’arte e la letteratura, con diversi incontri e attività per bambini e famiglie proposti delle istituzioni culturali cittadine, dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico biennale “Culture in Movimento 2023 - 2024" e da quelle selezionate tramite l’avviso pubblico "Lo spettacolo dal vivo fuori dal centro - anno 2023", attraverso cui Roma Capitale ha destinato circa 2 milioni di euro – fondi concessi dal Ministero della Cultura, a valere sul Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo (Fnsv). Ecco alcuni degli appuntamenti.

CULTURE IN MOVIMENTO 2023-2024

È in corso Culture in Movimento 2023-2024, la nuova stagione di eventi culturali promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura che fino al 31 dicembre vedrà protagoniste le più interessanti realtà artistiche e culturali della città, con un ricco calendario di iniziative che animerà ognuno dei 15 Municipi. Moltissime occasioni culturali tra ricerca, sperimentazione e formazione. Spettacoli, concerti, incontri, laboratori e residenze artistiche con il coinvolgimento del pubblico nei processi di creazione sono solo alcune delle proposte dei 48 vincitori dell’Avviso pubblico biennale “Culture in Movimento 2023 - 2024", curato dal Dipartimento Attività Culturali e realizzato in collaborazione con SIAE, rivolto agli operatori e agli organismi che operano nei settori culturali ma anche della formazione artistica. Tra le iniziative in programma questa settimana ci sono: (w)Est Side Story, progetto di arti visive e performative ideato da Un Mondo nel Cuore – APS; Storie Cinetiche nella città a cura dell’Associazione culturale La RoccaFlautissimo, il festival diffuso a cura dell’Accademia Italiana del Flauto; Roma Speciale – Alieni in movimento a Roma Capitale a cura dell’artista Ilaria Paccini.

TEATRO E DANZA

All’interno dello chapiteau posizionato a Villa Bonelli (ingresso da via Camillo Montalcini 1) appuntamento con SCIAPITÒ – Il Circo del Teatro, festival di drammaturgia contemporanea a cura di Teatro Macondo con la direzione artistica di Dario AggioliFino al 5 novembre, un programma di spettacoli per grandi e piccini proposti da compagnie romane e non solo. Tra le proposte in cartellone questa settimana: il 1° novembre alle 20 va in scena Io provo a volare, una drammaturgia originale che, a partire da cenni biografici di Domenico Modugno, racconta la vita di uno dei tanti giovani cresciuti in provincia che cercano di realizzare il sogno di diventare artisti; sul palco, Gianfranco Berardi, Davide Berardi, Bruno Galeone e Gabriella Casolari. Il 2 novembre alle 20.30 Daniele Timpano propone Ecce Robot, uno spettacolo su Mazinga Z e la “Goldrake generation” liberamente ispirato all’opera di Go Nagai e in cui si ripercorre, per frammenti, l’immaginario eroico di una generazione cresciuta davanti alla TV nell’Italia delle stragi, del rapimento di Aldo Moro, delle Brigate Rosse, dell’ascesa di Silvio Berlusconi e delle sue televisioni. Il 3 novembre, sempre alle 20.30, è la volta di Kotekino Riff, un’esercitazione comica sulla praticabilità della scena, sulla fattibilità dei gesti, sull’abitabilità dei corpi, sulla dicibilità delle storie con Andrea Cosentino e Lorenzo Lemme; stesso orario il 4 novembre per Le figurine mancanti del 1978 della compagnia Teatro Forsennato (Dario AggioliDaniele Giuliani) in cui l’improvvisazione si sposa con la ricerca propria del teatro di narrazione per portare sul palco due tematiche, quella sportiva e quella storico-sociale. Ultimo appuntamento il 5 novembre, ancora alle 20.30, con Scarabocchi, pièce con Meri BracalenteSergio Licatalosi e Fernando Micucci: nato dalla collaborazione del Teatro Rebis con maicol&mirco, lo spettacolo non intende solo riportare in scena gli sketches dei fumetti, ma entrare nei silenzi che dividono i personaggi, nell’intimità scabrosa che evocano, nell’azzeramento del discorso che con ferocia denunciano. Info e prenotazioni a consorzioapi+sciapito@gmail.com o al 392.2546174.

Teatro Hamlet APS presenta dal 1° al 29 novembre Pigneto Teatro Festival, rassegna teatrale ospitata presso il Teatro Sala Vignoli (via Bartolomeo d’Alviano 1) con la direzione artistica di Gina Merulla. In programma, spettacoli dal vivo, ma anche conferenze, incontri workshop, stage e laboratori didattici. Tra i tanti appuntamenti, queste le pièce in programma alle ore 21: il 1° novembre aprirà il festival Io e Mia Sorella con Sabrina e Viola Biagioli, delicato e profondo spettacolo sulla Sindrome di Down che vede un’attrice con Trisomia 21 recitare accanto alla sorella per raccontare la realtà dolceamara della sua condizione; il 2 novembre sarà dedicato al teatro di ricerca e d’innovazione con Il Quarto vuoto diretto da Gina Merulla e interpretato da Mamadou Dioume, attore e collaboratore di Peter Brook; il 7 novembre, in scena l’ironia e la comicità de Il Malato immaginario di Molière, grande classico della letteratura teatrale nella versione di Carlo D’Ammassa. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.teatrohamlet.it e ai numeri 333.4313086 – 06.41734901.

L’Associazione La Capriola – Abraxa Teatro propone fino al 14 novembre Reinventare, un programma di spettacoli dal vivo e laboratori dedicati, in particolare, al giovane pubblico e alle loro famiglie, con la direzione artistica di Emilio Genazzini. Il 2 novembre al Centrale Preneste Teatro (via Alberto da Giussano 58) protagonista sarà uno degli ultimi grandi maestri del teatro viventi, Eugenio Barba, con il suo Odin Teatret. Si parte alle 15 con lo spettacolo Mr Peanut. Il personaggio che non può morire con Julia Varley. Una dichiarazione d’amore da parte dell’attrice al personaggio a cui ha prestato vita per oltre quarant’anni. Dalle 16.15 alle 18 è in programma la conferenza interattiva Lontano dal centro. Lontano da dove? nel corso della quale Barba e Varley racconteranno le molteplici esperienze vissute dall’Odin Teatret intervenendo in territori svantaggiati e spesso emarginati; dalle 18.30 alle 20.30, in Le tre domande, i nove gruppi teatrali che hanno preso parte alla manifestazione, Abraxa teatro e altri artisti selezionati tramite call presenteranno al M° Barba brani di brevi performance fisiche e vocali. La giornata si concluderà alle 20.30 con un incontro con lo stesso Barba che darà a tutti i partecipanti indicazioni utili sulle performance proposte. Ingresso gratuito.

Proseguono fino al 26 novembre al Centrale Preneste Teatro (via Alberto da Giussano 58) gli appuntamenti per tutta la famiglia di YOU Three - The YOUng city, rassegna di teatro, danza, musica, circo e nuovi linguaggi del contemporaneo a cura di Ruotalibera Teatro. Il 3 novembre alle 21 Cromo Collettivo Artistico porta in scena Il Maestro e Margerita, pièce ispirata all’omonimo romanzo di Bulgakov nella riscrittura di Nicola D’EmidioChiara Sarcona (entrambi anche sul palco) e Mario Gonzalez che ne cura la regia. Il 4 novembre, sempre alle 21, è la volta di Mare di e con Francesca Pica che porta al pubblico uno spettacolo liberamente tratto da “Donne di mare”, “La danza delle streghe” e “I confini irreali delle Eolie” di Macrina Marilena Maffei. Ingresso libero con prenotazione consigliata on line su https://centraleprenesteteatro.it/calendario-eventi oppure con ingresso diretto il giorno dello spettacolo dalle 20.30 fino a esaurimento posti.

Fino al 30 dicembre, Giardini di Corcolle sarà il palcoscenico di (w)Est Side Story, progetto di arti visive e performative ideato da Un Mondo nel Cuore – APS che vuole coinvolgere il pubblico della periferia in un dialogo leggero e spensierato su temi attuali attraverso laboratori e spettacoli adatti a tutte le età. La Sala Teatrale e l'Aula Portico della Parrocchia S. Michele Arcangelo in via Monteprandone 67 ospiteranno una residenza artistica per la creazione di un musical inedito ma anche masterclass, concerti, lezioni e spettacoli di flamenco. Questa settimana, appuntamento il 4 novembre dalle 10 alle 12 con Nati ai Bordi, laboratorio di scrittura con Monica Conidi e Marco Colonna dedicata a chi ama scrivere, a chi vorrebbe iniziare a farlo, ma anche a chi fino a oggi non ci aveva mai pensato, condotto secondo le linee metodologiche del WRW (Writing and Reading Workshop). Partecipazione gratuita.

Prosegue fino al 26 novembre Periferica | Bast’Oggi Danzo, progetto del Balletto di Roma che intende creare innesti di danza urbana in spazi quotidiani ai margini e sui confini liminali di quartieri complessi e ad alta concentrazione urbana. Presso la Casa per ferie Severino Fabriani (via Don Carlo Gnocchi 70), il 4 e 5 novembre è in programma Familiarità urbane, laboratorio di danza contemporanea e urbana con Marianna Giorgi che condurrà i partecipanti a sviluppare un dialogo tra il corpo e la propria storia (in replica l’11 e 12 novembre; orari: sabato 14-17; domenica 9-16.30). Il 6 novembre al via El Cuerpo Pintado, laboratorio performativo/pittorico e di tango contemporaneo con Marcela Szurkalo (fino al 10 novembre; orari: 15-17). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, previa prenotazione sul sito www.ballettodiroma.com o ai numeri 06.64463194 – 06.90375236.

Ultimo mese per la XXXVIII edizione del Romaeuropa Festival con la direzione generale e artistica di Fabrizio Grifasi, che fino al 2 novembre al Teatro Vascello propone le repliche de La ferocia della compagnia VicoQuartoMazzini, tratto dall’omonimo romanzo di Nicola Lagioia (Premio Strega nel 2015) nell’adattamento di Linda Dalisi; in scena, Roberto Alinghieri, Michele Altamura, Leonardo Capuano, Enrico Casale, Gaetano Colella, Francesca Mazza, Gabriele Paolocà e Andrea Volpetti (spettacoli alle ore 21). Stesso palco il 4 e 5 novembre per Karrasekare, coreografia di Igor x Moreno, ispirata alle tradizioni carnevalesche pagane della Sardegna e dei Paesi Baschi (orari: sabato ore 19; domenica ore 17). Il 7 novembre, infine, va in scena alle 21 la prima replica de La Classe - un docupuppets per marionette e uomini di Fabiana Iacozzilli, primo spettacolo della sua Trilogia del Vento dedicata alle diverse fasi della vita (in scena fino al 9 novembre).

Ci si sposta al Mattatoio dal 3 al 5 novembre con la compagnia britannica Forced Entertainment e il loro acclamato Tomorrow’s parties, per la prima volta in Italia: in scena, un uomo e una donna avanzano ipotesi paradossali sul futuro del genere umano. Si alternano sul palco per incarnare l’adattamento italiano della pièce alcuni dei migliori interpreti della scena teatrale italiana: Marco Cavalcoli e Roberto Rustioni con Simona Generali e Caterina Simonelli (orari: venerdì e sabato ore 21; domenica ore 19).

Biglietti online su https://romaeuropa.vivaticket.it.

Questo il cartellone proposto dalla Fondazione Teatro di Roma. Al Teatro India dal 2 al 4 novembre, ogni sera alle 20, Marco Baliani porta in scena il monologo Rigoletto. La Notte della Maledizione, una rilettura dell’opera verdiana, accompagnato da Giampaolo Bandini (chitarra) e Cesare Chiacchiaretta (fisarmonica). I sentimenti di Rigoletto, dalla nostalgia per la donna amata, alla gelosa premura nei confronti della figlia e la sete di vendetta contro chi minaccia la sua purezza, rivivono nell’animo e nella storia di un clown che si esibisce in un piccolo teatro di periferia.

Al Teatro Argentina proseguono invece, fino al 19 novembre, le repliche di Un curioso accidente di Carlo Goldoni, con Gabriele Lavia, che firma anche la regia, e la sua compagnia: Federica Di MartinoSimone ToniGiorgia SalariAndrea NicoliniLorenzo TerenziBeatrice CeccheriniLorenzo Volpe e Leonardo Nicolini. Una divertente commedia che racconta l’equivoco creato da una giovane fanciulla di buona famiglia per allontanare da sé il sospetto di un amore non accettato dal padre. Spettacoli: martedì, venerdì e giovedì ore 20, mercoledì e sabato ore 19, domenica ore 17, lunedì riposo.

Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Al Teatro Costanzi, fino al 4 novembre, proseguono le repliche di Rossini & Rossini, ultimo appuntamento della stagione del Balletto 2022-23 del Teatro dell’Opera di Roma. Uno spettacolo in cui il coreografo Mauro Bigonzetti reinventa il suo precedente Rossini Cards (2004), pensandolo per le étoiles Alessandra AmatoRebecca BianchiSusanna Salvi e Alessio Rezza, per i primi ballerini Claudio Cocino e Michele Satriano e per tutto il corpo di ballo. Le musiche di Gioachino Rossini e Benjamin Britten sono affidate a Fayçal Karoui che dirige l’Orchestra del Teatro dell’Opera e i cantanti di “Fabbrica” Young Artist Program, interpreti delle arie da OtelloLa Cenerentola e dalle Soirées Musicales. Tra le musiche in programma anche l’ouverture de La gazza ladra e brani dalla raccolta Péchés de vieillesse. A firmare i costumi di questo nuovo allestimento è Anna Biagiotti, mentre le scene e le luci sono affidate a Carlo Cerri. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, il 7 novembre alle 21, in Mi amerò lo stesso, la cantautrice Paola Turci si racconta in un monologo sincero e divertente in cui alla realtà si mescolano i sogni e nei sogni entra la vita. Il racconto della vita di una donna, in cui è facile identificarsi (in replica l’8 novembre).

In Sala Piccola invece, il 1° novembre alle 17.30, ultima replica di dEVOLUTION scritto e diretto da Rolando Macrini, con Jared McNeill e Manuele Morgese. In scena ciò che sembra il dialogo tra un signore e il suo servitore, tra il padrone e il suo servo, e che in realtà nasconde le verità di differenti esistenze e ceti sociali.

Dal 2 al 4 novembre Donatella Busini porta in scena Nell’ardore della nostra camera, monologo di Massimo Sgorbani con la regia di Paolo Orlandelli, in cui lo spettatore si trova a procedere tra gli strettissimi meandri del cervello, imbarcato in una sonda microscopica, tra sogni, ricordi e avvenimenti.

Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Villa Pamphilj, il 5 novembre alle 16 è prevista la performance di danza, interattiva e sperimentale, Aλς – Forme di vita con creazione, interpretazione e drammaturgia della danzatrice romana Chiara Marolla a partire dai testi di John Berger, Doris Lessing, Christina Pluhar, Isabel Allende, Gabriel García Márquez, Ludwig Wittgenstein e Victor Turner. Protagonista è Aλς, un personaggio ambiguo e multiforme, dotato di una maschera e di oggetti da lavoro, al confine tra essere umano, vegetale o animale, essere familiare o inimmaginabile. A seguire verrà proposta un’attività laboratoriale per bambini e bambine (dai 6 anni) e per tutti gli spettatori presenti desiderosi di partecipare. Per info e prenotazioni: scuderieteatrali@gmail.com  – 06.5814176.

Il Teatro del Lido di Ostia il 4 novembre alle 10, per il ciclo Educazione Poetica Pubblica, ospiterà la Lezione su Orestea, incontro-laboratorio su una delle più grandi storie antiche, a cura di Cinzia Maccagnano, regista, attrice e co-fondatrice della Compagnia Bottega del Pane. Ingresso gratuito.

Il 5 novembre alle 17, invece, in programma il primo appuntamento della nuova rassegna Voglio Vederti Danzare, a cura di Giorgia Celli, per far conoscere gli allievi delle scuole di danza del Municipio X e per presentare liberamente il loro lavoro senza vincoli di stile (danza classica, contemporanea, moderna, hip hop, breakdance, danze popolari, teatro danza). Un momento importante per il mondo della danza giovanile. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

MUSICA

Il 1° novembre in partenza Keep Talking - Jazz Edition 2023, la rassegna jazz proposta dal giovane team romano Promu – All for Music: quattro appuntamenti a cadenza settimanale che porteranno il pubblico a contatto con alcuni dei più grandi protagonisti del jazz internazionale e italiano. Nel Teatro di Villa Lazzaroni (accesso da via Appia Nuova 522 e da via Tommaso Fortifiocca 71), quattro occasioni di libero dialogo tra artista e ascoltatore: alla fine di ogni concerto, infatti, il pubblico incontrerà i musicisti nel corso di talk condotti dai giornalisti e divulgatori Valentina Lo Surdo e Arturo Stalteri, tra le voci più amate ed esperte del repertorio colto in Italia. Nella giornata inaugurale, alle 18, la Sala Consiliare del Municipio VII all’interno della Villa (di fianco al Teatro), ospiterà il laboratorio gratuito Piano Horror a cura di Clivis APS Accademia Musicale a cui seguirà un concerto gratuito per pianoforte (Leonardo Onofri) e voce recitante (Carola Ricciotti).

Nel corso del laboratorio, i partecipanti avranno l’occasione di incontrare il sassofonista Javier Girotto che sarà protagonista alle 21, con la Blind International Orchestra, di un concerto che, dalle musiche di Bach, Vivaldi e Mozart, approderà alle composizioni jazz contemporanee. La serata si concluderà con il talk condotto da Arturo Stalteri (ingresso a pagamento; gratuito per under 18, studenti delle scuole di musica del Municipio VII, disabili e accompagnatori, over 65).

Continua fino al 30 novembre la XII edizione di Agorà - Teatro e Musica alle Radici, il festival di teatro, musica, danza, circo e clownerie organizzato da Il NaufragarMèDolce, la compagnia fondata da Chiara Casarico e Tiziana Scrocca. Tra gli appuntamenti in programma questa settimana, il 4 novembre alle 17 la street band di Controchiave, con il suo organico di musicisti di varie provenienze, poeti, visionari e sognatori, animerà il Parco Andrea Campagna (via Filippo Meda) con il suo spettacolo di italian-funk Fanfaroma. Ingresso libero.

Al via Angeli e Pastori, la II edizione del Festival di Musica Sacra Popolare a cura di Finisterre. Al Santuario della Madonna del Divino Amore (via del Santuario 10), fino al 28 novembre, una rassegna musicale che intende mettere in luce un patrimonio centrale per la tradizione culturale italiana: il repertorio liturgico, paraliturgico o legato alle feste tradizionali più importanti. Il primo concerto, Laudato sii. Verso il Canto delle Creature, è in programma il 5 novembre alle 11 e vedrà protagonisti l’Orchestra Popolare ItalianaAmbrogio SparagnaZiad Trabelsi e Theodoro Melissinopoulos. Musicisti di varie fedi religiose, partendo dall’esempio del Canto delle Creature francescano e dalla ricchezza di antiche laude, proporranno una serie di canti della tradizione sacra popolare italiana che descrivono la grandezza del Creato. Ingresso libero.

Continua fino al 15 novembre nel quartiere Magliana, in piazza Fabrizio De André, Roma Live Arts, la manifestazione di prosa, musica, danza e circo proposta da Xenia con la direzione artistica di Gino Auriuso Paolo Pasquini. Tra gli appuntamenti in programma questa settimana, il 4 novembre Sandro Scapicchio e Mimmo Catanzariti propongono il concerto I cantautori, la poesia e la strada (due repliche: alle 16.45 e alle 17.45). Il 5 novembre, invece, protagonisti saranno i ritmi del Gruppo Tammurriarè di Valerio Ricciardelli (due repliche: dalle 11.15 e alle 12.15). Accesso gratuito.

Per la XXXVIII edizione del Romaeuropa Festival, il 1° novembre al Mattatoio due omaggi a grandi compositori del Novecento: alle 19, il pianista Fabrizio Ottaviucci esegue Treatise # 6 For Cornelius, le partiture di Cornelius Cardew e il brano scritto da Alvin Curran, mentre alle 21, il musicista jazz Leszek Mozdzer e l’Atom String Quartet dedicano un Omaggio a Krzysztof Penderecki, musicista dell’avanguardia polacca. Il weekend al Mattatoio (4 e 5 novembre alle 20) ospita Nina, omaggio alla cantante, pianista, scrittrice e attivista per i diritti civili Nina Simone, ideato da Luigi De Angelis (Fanny & Alexander) con la pluripremiata soprano e performer statunitense Claron McFadden.

Sempre per il Romaeuropa Festival, all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 4 novembre alle 17 è in programma il concerto Fantasie meccaniche eseguito dall’Ensemble Modern e dedicato ai tre acclamati compositori contemporanei Ondrej Adámek, Unsuk Chin e Vito Žuraj; a seguire, alle 21, l’Ensemble Modern sarà al fianco dell’icona della musica elettronica Alva Noto che presenterà nel suo live la quarta parte del progetto Xerrox Vol. 4. Il 7 novembre, alle 20.30, viene proposto dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia il recital Augmented Piano con Simon Ghraichy: un ponte tra il grande repertorio “classico”, come il Preludio e Fuga BWV 543 di Bach e la Sonata in si minore di Liszt, e quello contemporaneo, rappresentato dalla Sonata per piano e live computer di Jacopo Baboni SchilingiPubblicato: 01/11/2023

Share:


Ultime interviste