N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 122° Marzo 2021 Anno XI°

Ramadan all'Egiziana

Ramadan all'Egiziana

 di A.Razuvan

Ramadan all'Egiziana è il titolo della serata evento dedicata al mese di Ramadan con cui l'Ufficio Culturale dell'Ambasciata d'Egitto ha pensato di coinvolgere un pubblico Egiziano e Italiano per vivere insieme un po' dell'atmosfera di questo mese sacro per i musulmani di tutto il mondo.
Il Ramadan è il mese sacro del digiuno nel calendario islamico. I musulmani devono rispettare il digiuno dall'alba al tramonto e astenersi quindi da ogni tipo di cibo e bevanda, dal fumo, dall’avere rapporti sessuali e altri godimenti. Il senso primo del Ramadan è quello di purificare il corpo e lo spirito di quello che di materiale esiste nel mondo. Con l’osservanza rigorosa del digiuno, la religione vuole insegnare all’uomo l'autodisciplina, la pazienza e l'amore per Dio, ma è diventato anche un modo per condividere qualcosa con gli altri e sentire l'appartenenza ad una comunità. Il Ramadan è ormai il più importante periodo di festività in Egitto, come anche negli altri paesi arabi.
In questo periodo in Egitto l’atmosfera è quasi surreale e immobile. Durante il giorno nulla sembra essere animato. Al calar del sole, dopo il tramonto, la vita esplode in un rituale di festa e preghiera collettiva. Al tramonto quindi ci si riunisce con i propri cari per interrompere il digiuno e degustare le prelibatezze che durante tutta la giornata le donne di casa hanno preparato.Il tutto tra luci e lanterne e spesso in ampi spazi sotto dei grandi tendoni, tipici della tradizione Egiziana per il festeggiamento del Ramadan.
L'Addetto Culturale dell'Ambasciata d'Egitto, Prof. Abdelrazek Eid, proverà a far immergere i suoi ospiti in questa atmosfera. L’evento prevede:
Intervento a cura della dr.ssa Anna Tozzi Di Marco, antropologa, la quale ha vissuto diversi anni al Cairo e spiegherà al pubblico il Ramadan da lei vissuto con la gente del posto con un intervento dal titolo “Diario di un giorno di Ramadan al Cairo”. Seguirà la lettura di Sure del Corano dedicate al mese di Ramadan e, al tramonto del sole, verrà interrotto il diguno con l'Iftar, il primo pasto dopo il diguno della giornata: verranno proposti assaggi di cibi Egiziani e bevande tipiche della tradizione di Ramadan
 
Al termine un rappresentante del Centro Islamico di Roma coinvolgerà gli ospiti con un discorso religioso sul Ramadan.
Pubblicato: 21/08/2012
Share:


Ultime interviste