N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 96° Gennaio 2019 Anno IX°

Pensionati d'Italia: “la terza età come valore nella costruzione di una società avanzata, la salute e la dignità”.

Il 27 settembre a Montecitorio nella sala Aldo Moro si è svolto il convegno dei pensionati d'Italia in Fratelli d'Italia dal titolo “la terza età come valore nella costruzione di una società avanzata, la salute e la dignità”.

Pensionati d'Italia: “la terza età come valore nella costruzione di una società avanzata, la salute e la dignità”.

Nella sala gremita di partecipanti sono intervenuti al dibattito i senatori e onorevoli Fabio Rampelli, Mario Marsilio, Francesco Lollobrigida, Giovanbattista Fazzolari, Marco Silvestroni, la presidente del Movimento Pensionati Sen. Maria Burani il segretario Valfredo Porega e il coordinatore sanitario nazionale Sandro Colaiuda.

 Apre il convegno la presidente senatrice Maria Burani, che ha toccato i tanti problemi dei pensionati, mettendo in luce l'importanza dei “giovani” della terza età, coloro che con fatica e con orgoglio hanno collaborato in modo significativo alla crescita di un Italia, uscita distrutta dall'ultima guerra mondiale, ricordando questi sacrifici la presidente Burani Annuncia il motto del Movimento pensionati ”ridiamo l'Italia a chi l'ha costruita” conclude l’intervento  annunciando quindi iniziative di coinvolgimento dei pensionati tutti, ha rivolto infine un caloroso saluto e un ringraziamento al presidente Giorgia Meloni.

Prende la parola Valfredo Porega il quale si rivolge alla sala proprio ai pensionati presenti che hanno voglia di far sentire la propria voce, facendo risaltare l'importanza della loro esperienza da trasmettere come insegnamento di vita per le nuove generazioni. Ha anche toccato il disegno di legge dell'attuale governo che prevede l'aumento dell'assegno sociale a € 780 condivide questa scelta ma si auspica che le pensioni minime a questo punto vengono innalzate a un tetto di € 1000.

Sì sono seguiti gli interventi di Marsilio Lollobrigida Fazzolari Silvestroni e Rampelli i quali nonostante gli impegni istituzionali hanno portato al neo movimento pensionati d'Italia il loro benvenuto all'interno di Fratelli d'Italia per le loro competenze si sono resi disponibili nei confronti del movimento, annunciando gli sforzi che Fratelli d'Italia sta sostenendo all'interno del parlamento a favore dei pensionati anche a livello europeo. I pensionati circa 17 milioni rappresentano un terzo dell'elettorato ma come è stato sottolineato dal onorevole Rampelli molti di loro sono stanchi della politica o meglio stanchi dei tantissimi politicanti, decidendo quindi di non votare. Si diceva quindi contento di questa iniziativa, ovvero di offrire a loro una casa per restituirgli la partecipazione nel gestire attraverso il voto, la vita politica della nostra Patria.

Inoltre sono stati trattati Infine l'intervento del dottor Colaiuda che nella sua relazione ricavata da dati Istat fissa in 16 milioni e centomila il numero dei pensionati in Italia suddividendo le pensioni in previdenziali 52,1% assistenziali 18,7% e di assegno minimo 19,1%, la spesa complessiva erogata è di 260 miliardi di euro tutti coperti da contributi previdenziali, tranne che per 20 miliardi, di contro il totale dei lavoratori attivi e pari a poco meno di 24 milioni di unità.

Le percentuali delle somme mensili erogate delle pensioni risultano essere sotto i €1000  il 41% tra i 1000 e i €5000 il 57,2 sopra i €5000 il 1,8%,in Italia vengono erogate 7 tipi di pensione di vecchiaia, invalidità, superstiti, indennitarie, invalidità civile, sociali e di guerra, la ripartizione territoriale delle pensioni previdenziali e assistenziali sul territorio nazionale è così suddivisa previdenziale Nord 60%, Sud 40% assistenziale Nord 40% e Sud 60%.

Inoltre sono stati trattati anche temi legati alla esenzione dei tickets e alle problematiche dell'acquisto di farmaci e visite mediche specialistiche, è seguito un acceso dibattito costruttivo sui tanti problemi dei pensionati che si è concluso con l'auspicio di continuare a dar voce a questo settore

Pubblicato: 24/10/2018
Share:


Ultime interviste