N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 100° Maggio 2019 Anno IX°

L'ITALIA CHE VERRA'

L'ITALIA CHE VERRA'

 

Questa immigrazione massiccia , è stato ribadito da più parti anche autorevoli ed internazionali, non è un fenomeno libero e naturale, ma è una parte del PIANO KALERGY. Non è una provocazione, anzi, sono tesi che tutti sottovalutano, ma è bene parlarne. Il pensiero spiega come si potrebbe creare una nuova razza facilmente dominabile dall'élite ed è paradossalmente quello che si sta realizzando con l'immigrazione incontrollata, senza limitazioni di numeri. I fatti dimostrano che si vuole arrivare alla realizzazione di queste tesi. Quello che mi fa inorridire è che di fronte ad un mercato di carne umana, di nuovi mercanti di schiavi, tutti stiano zitti. Questo sistema fa soltanto dei danni a noi e alle persone che vengono accolte che finiscono per essere trattate come schiavi. Il piano Kalergi è una realtà. E' un'opera scritta che riscontra il fatto. Tant'è che il nome di Kalergi è diventato un premio europeo, che tra l'altro la cancelliera tedesca Angela Merkel ha vinto qualche anno fa. Si parla di poteri forti che si muovono, ben celati. Noi qui dormiamo, ma non avviene mai nulla per caso. Tutta questa immigrazione porta la sostituzione di un popolo con un altro. Tempo vent'anni e la popolazione africana raddoppierà e noi spariremo. Questo per dire che i migranti che arrivano da noi in perfetta salute, non sono persone che hanno fame per davvero". Questo per dire che siccome l'Africa si è desertificata, le multinazionali hanno notato che il popolo africano è più sottomettibile di quello Italiano, per cui hanno deciso di far immigrare gli africani in Italia massivamente, ai danni degli Italiani, per raggiungere la naturale estinzione del popolo italiano il quale ha natività zero.

I Protocolli di Sion sono stati definiti dalla stampa e dagli storici sionisti dei "falsi d'autore", ma non è così. I Protocolli di Sion tracciano un programma ben definito dei poteri forti per l'impossessamento e la gestione del mondo, il Piano Kalergy, contiguo e contemporaneo dei Protocolli di Sion, mira all'attuazione di una parte dei Protocolli medesimi. Il piano tattico che ci vede coinvolti nell'era attuale andrebbe a realizzare il seguente obiettivo: i poteri sionisti occidentali intendono realizzare, col sovvertimento totale degli assetti nord-africani e mediorientali, il GRANDE ISRAELE. L'Isis creato dagli Usa in funzione anti sciita, finanziato da Israele suo miglior cliente commerciale, ha il compito di guerreggiare sotto bandiera anonima nell'area con quadruplice scopo: 1. annientare i governi forti del mondo arabo non filo-americano (vedi Siria, Libia, etc) 2. creare e gestire flussi migratori verso l'Europa, per sostituirne la popolazione. 3.conquistare porzioni di territorio al sedicente Stato Islamico, territori che poi Israele si annetterà. 4. far combattere questa guerra agli islamici, tra islamici, come carne da macello, per uno Stato Islamico, che poi come è nato scomparirà.

nel prossimo anno se passano due decreti legge apparentemente giusti...saremo nella guerra civile... Mi riferisco ad diritto di cittadinanza italiana di questi islamici e contestualmente al decreto per il ritorno della leva militare per i ragazzi italiani...questi qui...questi islamici una volta divenuti italiani, avranno diritto a fare il militare in Italia...nel 2017 è stimato che saranno almeno 1 milione gli islamici venuti in Italia. Per cui ce li troveremo ISLAMICI ARMATI NELL'ESERCITO ITALIANO!!!! .....Ma mi chiedo, quanto si potrà sentire ITALIANO un islamico che simpatizza per il sedicente STATO ISLAMICO?....il pericolo che la truppa diserti armi impugno o si organizzi per sovvertire lo Stato, è molto evidente. E chi ci difenderà quel giorno a noi veri italiani? ...la Polizia, i Carabinieri? Chi???? se le armi pesanti le ha l'Esercito Italiano, e che quindi le avranno a disposizione gli islamici arruolatisi? ....Giocano male questi bell'imbusti del nostro Governo attuale nella speranza che gli islamici una volta in armi saranno una fonte di voto del PD!!!! Gli islamici in armi in Italia quelli del PD li ammazzeranno tutti in 24 ore e instaureranno un Governo Italiano Mussulmano che varerà tutte leggi contro noi autoctoni.

Due errori in politica internazionale sono stati purtroppo fatti negli ultimi tempi: 1. eliminare i dittatori come Gheddafi in Libia, che era un elemento stabilizzante, per regalare il Paese in mano all'Isis; cercare di eliminare Hassad in Siria che pure lui è un elemento stabilizzante; creare l'Isis in funzione anti-sciita in Iraq. 2. Allontanare la Russia dall'Europa cooptando nazioni come l'Ucraina nella Nato. Questi Paesi dell'Est Europa sono sempre state aree cuscinetto fin dal 1991 anno di disgregazione dell'Unione Sovietica; questo voler togliere il mercato europeo alla Russia, con le sanzioni e la militarizzazione americana dell'area di confine con la Russia in Polonia Lettonia, Ucraina ci ha condotto al naturale scontro con una Russia sempre più commercialmente e militarmente accorpata con la Cina. Ecco allora che per la sua posizione geografica, l'Italia ora si trova a dover ricevere una immigrazione incontrollata di giovani maschi islamici di razza africana ed araba, collaborando come può col suo alleato americano. Tuttavia se l' Europa si fosse relazionata al meglio con la Russia, si sarebbe realizzata un Europa forte anche militarmente e si sarebbe garantita una forte stabilità di area. La situazione dello schieramento attuale invece, porta quotidianamente ad una instabilità pericolosissima, preludio di un grande evento bellico.

Cosa bisognerebbe fare?

 

 Innanzitutto dare all'Italia un nuovo Governo veramente eletto dal popolo sovrano. Poi non convertire in legge alcuni decreti legge di questo governo attuale, fatto di non eletti dal popolo, un Governo che tra l'altro è stato prodotto da deputati e senatori eletti con una legge elettorale incostituzionale. Nominare un nuovo Governo che abbia in programma leggi che mirino alla soluzione di atti e fatti a favore degli Italiani e del prodotto italiano. Il nuovo ministro degli affari esteri avrebbe un sacco da fare perché dovrebbe riallacciare i rapporti di collaborazione con Mosca. La Banca d'Italia dovrebbe essere riassicurata dai Brics e non più dai Roshildt questi sionisti americani a i quali siamo legati a doppio filo e ci stanno portando immigrati di colore e guerra. Un pochino è il programma di Matteo Salvini, ma io sto scrivendo molto di più, perché un'altra cosa da fare è uscire dalla Nato, perché l'alleanza ha perso il suo fine iniziale di difesa dall'Urss e ora viene usata per coinvolgere gli Stati membri sulle iniziative di politica strategica americana. Quindi togliere agli Usa, l'uso delle basi militari in Italia.

 

In questi nostri giorni di grande crisi europea, il ricordo storico va ai giorni degli anni 1920 e seguenti, nei quali vedevamo un Europa tristemente provata dal Primo evento bellico mondiale e nella quale si rese necessario per uscire dalla crisi creare governi forti ed autoritari sia in Italia che in Germania. In Germania prese piede una forma nuova di socialismo nazionale che vedeva in Adolf Hitler la sua guida, un uomo di cui gli storici celano volutamente le origini. Hitler, ricevette questo cognome dal suo padre. Tuttavia gli storici tralasciano volutamente il cognome del suo nonno naturale che era il grande banchiere sionista Salomon Mayer Rothschild datore di lavoro della nonna del Cancelliere tedesco Adolf Hitler, pure ebrea che era la governante di Salomon Mayer Rothschild. Quindi il gruppo bancario Rothschild che da super banca riassicura tutte le banche centrali dei Paesi occidentali compresa la Banca d'Italia è l'erede del banchiere Rothschild, nonno naturale di Adolf. Il Cancelliere tedesco ja finanziato tutta la crescita del partito nazista ed il riarmo della Germania, almeno dagli anni 1920 agli anni 1938 con i soldi della Banca Rothschild. Poi, nel 1943 se non prima, infatti la Germania entrò in guerra nel 1939 per difendersi e non per aggredire, Hitler si affrancò dai progetti dei Savi di Sion di cui i Rothschild erano i capi e cercò di agire indipendentemente alleandosi col Giappone e con l’Italia: questa alleanza con Giappone e Italia gli meritò la condanna da parte dei poteri forti americano-sionisti. Quindi possiamo asserire che il Nazismo fu inizialmente un'invenzione americano-sionista per il dissesto dell'Europa in quegli anni. Tornando ai nostri giorni ci aspettiamo che questi medesimi poteri forti americano-sionisti propinino all'Europa la ricetta del Piano Kalergy, ed una escalation militare di area, al fine di destabilizzarla ulteriormente.

In Italia in particolare, assistiamo alla depauperazione progressiva delle fonti energetiche (petrolio gas) anche a danno dalla popolazione che subisce terremoti le cui cause portano velocemente la mente a capire che pozzi petroliferi e stazioni di pompaggio del gas sono realtà azzardatissime in località di altissimo conclamato rischio sismico (sono infatti vietate da un regolamento) come tutti i mari e gli entroterra italiani, perché possono causare terremoti indotti.

Pubblicato: 21/11/2016
Share:


Ultime interviste