N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 100° Maggio 2019 Anno IX°

Importante incontro ad Ischia sul futuro della Polizia Locale Italiana

 

SABATO 03 LUGLIO PRESSO IL REGINA ISABELLA DI ISCHIA SI E’ INCONTRATO IL COMANDANTE COLONNELLO ANTONIO PIRICELLI , CON GLI ONOREVOLI MATTEO SALVINI E GIUSEPPINA CASTIELLO PER DIRIMERE LA PROBLEMATICA RELATIVA ALLA POLIZIA LOCALE ITALIANA E PARLARE DELLE PROBLEMATICHE AFFERENTI L’ISOLA DI ISCHI

Importante incontro ad Ischia sul futuro della Polizia Locale Italiana

  Il Consigliere Comunale del Comune di Ischia , Comandante della Polizia Locale di Casavatore Napoli Nord Colonnello Antonio PIRICELLI , sabato 02 luglio 2016 presso l’albergo della Regina Isabella ha incontrato L’Europarlamentare Onorevole Matteo Salvini e L’Onorevole Giuseppina Castiello Parlamentare componente la COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITA' ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI con i quali per quasi un’ora ha discusso di numerose problematiche che attanagliano la Polizia Locale Italiana , anche dopo l’ennesimo brutale attacco che ha visto nostri concittadini all’estero perdere la vita . Con gli onorevoli si è discusso approfonditamente dell’apporto che 65000 poliziotti italiani possono dare in materia di sicurezza su tutto il territorio italiano , andando così ad incrementare nell’intera nazione anche fuori servizio quello che è un fattore di primaria importanza anche al di fuori dei propri territori “LA SICUREZZA , LA TUTELA E LA SALVAGUARDIA DEI CITTADINI “. Numerosi sono i Poliziotti locali  che tutti i giorni viaggiano e che per recarsi al lavoro spesso devono intervenire per garantire i canoni di sicurezza che vengono in quel momento richiesti dalla necessità che si viene a creare e che possono afferire qualsisi materia legata alle qualifiche giuridiche rivestite in servizio . Gli onorevoli hanno convenuto che tale problematica deve essere portata immediatamente all’attenzione dei tavoli istituzionali e seguita in odo costante . Si è discusso dell’isola di Ischia ed il Comandante Piricelli ha elogiato il lavoro che quotidianamente tutte le forze di Polizia svolgono sull’isola per garantire la tutela e la sicurezza dei cittadini , ma ha sottolineato all’On. Salvini ed all’On. Castiello una forte esigenza , quella di avere maggiori controlli sui passeggeri che partono dai porti di Napoli ed Ischia , perché nessuno deve abbassare la guardia , sugli aliscafi sui traghetti non sappiamo chi sale cosa trasporta , da qui l’esigenza di tutelare tutti coloro che usufruiscono di tale servizio , da qui l’esigenza anche di avere più controlli . Ecco perché non si può transigere più dall’avere una Polizia Locale Italiana scevra da vincoli ed operante a 365 gradi , con personale pronto ad intervenire in ogni luogo ed in ogni momento anche se è libero dal servizio a supporto della sicurezza nazionale dei cittadini che viene prima di tutto.

Il colonnello Piricelli, quale consigliere comunale, ha già presentato un’ importante proposta indirizzata AL SINDACO DI ISCHIA ING. GIUSEPPE FERRANDINO con la quale chiede di DELIBERARE L’INTITOLAZIONE DI UN LUOGO UBICATO IN PIAZZA ANTICA REGGIA , SPAZIO ANTISTANTE “ I CADUTI DEL MARE “ , DENOMINATO “ LARGO CADUTI DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA “ .  Questoa Monumento /lapide sarebbe il primo in Italia ed avrebbe una importanza storica nel contesto nazionale .                                                                               

Il corpo della richiesta descrive alcuni aspetti fondamentali relativi ai compiti ed al ruolo della Polizia Locale Italiana che nel corso degli anni è divenuta sempre più punto di riferimento dei cittadini;

-          L’evoluzione dei tempi ha fatto si che gli operatori di Polizia Locale capitalizzassero le esperienze acquisite sul campo , portando i vari comandi ad essere sempre più preparati e professionali ;

-          Le attività che svolge Ia Polizia Locale sono innumerevoli , vanno dalla Polizia Giudiziaria alla Polizia Stradale , Annonaria e Commerciale , Edilizia , Rurale , Amministrativa , Trbutaria Locale , Ambientale per non contare le altre tantissime attività ;

-          Per le molteplici attività che vengono svolte sui territori , si è acquisita una specifica professionalità nei vari settori di competenza che hanno visto una crescita esponenziale degli appartenenti al Corpo che ha portato qualità nel lavoro che viene svolto quotidianamente ,così da raggiungere grandi obbiettivi in attività delicate di Polizia Giudiziaria ;

CONSIDERATO che

-          in numerose occasioni , A PARTIRE DAL PERIODO BELLICO , PER PASSARE POI AL DOPO GUERRA , FINO AD OGGI UFFICIALI , SOTTUFFICIALI ED AGENTI DI POLIZIA LOCALE NELLO SVOLGIMENTO DEL PROPRIO DOVERE E NELL’ESPLETAMENTO DEI COMPITI DI ISTITUTO FINALIZZATI A TUTELARE L’INCOLUMITA’ E LA SALVAGUARDIA DEI CITTADINI HANNO PERSO LA VITA  ;

-          gli ultimi casi eclatanti sono da ascrivere agli EROI di SECONDIGLIANO , IN SERVIZIO PRESSO IL COMANDO DI POLIZIA LOCALE DI NAPOLI , il CAPITANO BRUNER FRANCESCO ed il LUOGOTENENTE VINCENZO CINQUE , entrambi liberi dal servizio hanno sacrificato la loro vita , facendo da scudo con i propri corpi per salvare decine e decine di vite umane che sarebbero potute cadere sotto i colpi di arma da fuoco , che un folle ha iniziato a sparare per strada non curante delle centinaia di persone che passavano per quelle zone ;

-          come i due colleghi anche il TENENTE MICHELE LIGUORI , IN SERVIZIO PRESSO IL COMANDO DI POLIZIA LOCALE DI ACERRA (NA), ha perso la vita per combattere il male del secolo legato all’inquinamento ambientale , la Terra dei Fuochi ;

-          I colleghi NICOLO’ SAVARINO , MARIA ILARDO , LUIGI ANGORA , SARA GAMBARO nell’espletamento dei loro doveri , in attività di Polizia Stradale per garantire la tutela dei cittadini hanno perso la loro vita venendo investiti in servizio ; 

-          DOPO L’UCCISIONE DI UNDICI POLIZIOTTI LOCALI DI BARLETTA DISARMATI FUCILATI PER MANO DEI NAZISTI IL 12 SETTEMBRE 1943 SONO STATI NUMEROSI I CADUTI DELLA POLIZIA LOCALE CHE NON POSSONO E NON DEVONO ESSERE DIMENTICATI  

con la presente

CHIEDO

al Signor Sindaco di ISCHIA , Ing. Giuseppe FERRANDINO , di voler valutare ed approvare la proposta avanzata dallo scrivente , di INTITOLARE UN LUOGO UBICATO IN PIAZZA ANTICA REGGIA , SPAZIO ANTISTANTE “ I CADUTI DEL MARE “ , DENOMINANDOLO “ LARGO CADUTI DELLA POLIZIA LOCALE ITALIANA “ . , CHE NEL CORSO DEGLI ANNI HANNO PERSO LA VITA PER GARANTIRE LA TUTELA E LA SALVAGUARDIA DEI CITTADINI , RIPORTANDO I NOMINATIVI DEGLI STESSI CHE SARANNO REPERITI SU UNA LAPIDE MARMOREA.

Sicuro di un benevolo accoglimento , vista l’importanza della proposta che unisce l’ITALIA DA NORD A SUD , e soprattutto RICORDA PER SEMPRE TANTI UOMINI E DONNE CHE IN SERVIZIO HANNO PERSO LA VITA , nel ringraziare anticipatamente porgo distinti saluti

     Consigliere Comunale del Comune di ISCHIA  

           (Colonnello dott. Antonio PIRICELLI) 

Pubblicato: 04/07/2016
Share:


Ultime interviste