N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 131° Dicembre 2021 Anno XI°

Le truppe russe si stanno nuovamente concentrando sul confine in Ucraina

Le truppe russe si stanno nuovamente concentrando sul confine con l'Ucraina e il movimento delle truppe russe in mezzo alle tensioni tra Mosca e la NATO ha sollevato preoccupazioni negli Stati Uniti e nell'Unione Europea.

Le truppe russe si stanno nuovamente concentrando sul confine in Ucraina

Secondo il quotidiano Ukrayinska Pravda, che cita il Washington Post, un altro ridispiegamento delle truppe russe nelle regioni adiacenti all'Ucraina ha causato preoccupazione tra i funzionari negli Stati Uniti e in Europa, che monitorano i movimenti irregolari di attrezzature e personale sul fianco occidentale della Russia. 

Negli ultimi giorni, sui social media sono comparsi video che mostrano treni e convogli militari russi che spostano grandi quantità di equipaggiamento militare, inclusi carri armati e missili, nella Russia meridionale e occidentale.

I funzionari, che hanno condiviso le informazioni con i giornalisti in condizione di anonimato, affermano che nelle ultime settimane è stato osservato il movimento delle truppe verso l'Ucraina.

La ripresa dei movimenti delle truppe russe arriva tra l'insoddisfazione del Cremlino per l'avvicinamento di Kiev alla NATO e le sue stesse differenze con l'Alleanza: la Russia ha sospeso la sua missione NATO a Bruxelles il 18 ottobre dopo che l'alleanza ha espulso otto membri della missione russa con l'accusa di spionaggio.

Allo stesso tempo, Michael Coffman, direttore del programma di ricerca russo presso il think tank no profit CNA in Virginia, ha sottolineato che i nuovi movimenti dell'esercito russo non sono per l'addestramento militare. Tutto ciò accade mentre a Roma è in corso il G20. 

Pubblicato: 01/11/2021
Share:


Ultime interviste