N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 113° Giugno 2020 Anno X°

Covid-19 e quarantena: i consigli della psicologa Iryna Chikisheva

Covid-19 e quarantena: i consigli della psicologa Iryna Chikisheva

Al momento, in relazione allo scoppio del coronavirus, sono state adottate misure in molti paesi e la quarantena è stata dichiarata. Sappiamo che una persona può essere portatrice del virus per circa un mese e l'immunità non si forma, quindi è possibile una nuova infezione. Questo è un grosso problema, COVID-19 si diffonde molto rapidamente, quindi la quantità reale di tutti i portatori infetti e asintomatici non può essere tracciata. Ma se la quarantena viene rispettata dappertutto, in primo luogo rimuoveremo un enorme onere per la medicina e, in secondo luogo, eviteremo la rapida infezione di un numero enorme di persone e salveremo così più vite umane. 

Pertanto, che ti piaccia o no, la quarantena è il modo migliore per salvare le persone, specialmente quelle a rischio: anziani con malattie croniche, persone con bassa immunità. 
 
Cosa fa una persona durante i periodi di incertezza e pericolo? 
 
Comincia a raccogliere tutte le informazioni e sembra che tutto sia corretto e logico. Ma il problema è che nella nostra era della tecnologia informatica, abbiamo accesso sia a informazioni verificate che a fonti incompetenti. Sui social network ognuno esprime la propria opinione: dalla "teoria di una cospirazione mondiale" e "moriremo tutti" a "sì, dimenticalo, va tutto bene". Pertanto, aziende come Google e Facebook hanno adottato misure per prevenire la diffusione di panico e informazioni false. 
 
 
Cosa è importante in questo periodo? 
 
Impegnarsi a rafforzare l'immunità e la salute fisica. 
Supporta te stesso emotivamente mantenendo un atteggiamento positivo. Determina cosa è in tuo potere e cosa no. Appoggiati alla realtà, cercando di mantenere la chiarezza. Ora è il momento di concentrare e rivedere la tua vita. Il mondo è cambiato e non sarà più lo stesso di prima. 
Se sei sopraffatto dall'ansia: - inizia la meditazione; - inizia a monitorare la respirazione, a respirare lentamente e profondamente, ottenendo abbastanza ossigeno; - focus su oggetti e fenomeni fisici intorno a te (descrivi mentalmente la tua stanza, i vestiti, i suoni, gli odori), rimani nel mondo di queste idee e passa dalle tue esperienze interiori al mondo esterno; - fai ciò che ami e benefica le persone - cerca di essere nel momento, vivi e ama ora. 
 
Insieme possiamo farcela !!!     Dott.ssa Iryna Chikisheva ichikisheva2012@yandex.ru
                                                                                              Skype        ichikisheva12
Pubblicato: 03/04/2020
Share:


Ultime interviste