N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 116° Settembre 2020 Anno X°

SICUREZZA, SANTORI: “PONTE DI NONA CHIEDE DECORO, SICUREZZA E FUTURO PER I PROPRI FIGLI”

Manifestazione indetta per domani, sabato 10 maggio, dal Caop alle ore 14,30 in Piazza Attilio Muggia a Ponte di Nona

 

SICUREZZA, SANTORI: “PONTE DI NONA CHIEDE DECORO, SICUREZZA E FUTURO PER I PROPRI FIGLI”

“Ponte di Nona è l’emblema delle periferie abbandonate di questa città, dei quartieri di nuova urbanizzazione lasciati senza servizi e i cui residenti si sentono sempre più abbandonati. Manca lo Stato ma soprattutto Roma Capitale e in questo stato di abbandono la cittadinanza non si rassegna e scende in piazza per chiedere decoro, sicurezza, legalità e futuro per i propri figli”, così dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e già Presidente della commissione Sicurezza di Roma Capitale, nell'annunciare la sua partecipazione alla manifestazione indetta dal Coordinamento di Azioni Operative Ponte di Nona (CAOP) prevista per domani, sabato 10 maggio, alle ore 14,30 in Piazza Attilio Muggia.

“Richiedere la chiusura del campo nomadi di Via Salone e un presidio delle forze dell’ordine oggi è il minimo che un residente può richiedere allo Stato, eppure si vogliono chiudere centri di polizia e nessun intervento è stato decretato per mettere fine una volta per tutte al proliferare di campi nomadi abusivi e del triste indotto che li caratterizza. Furti di rame, roghi tossici, discariche abusive, degrado, fenomeni di illegalità. Roma non ne può più e le sue periferie scenderanno in piazza settimana dopo settimana, per far comprendere a Marino dove abitano oggi i romani. Alla manifestazione saranno presenti in grande rappresentanza i residenti e i comitati di quartiere dei territori limitrofi: Settecamini, Case Rosse, Castelverde, Rustica”, conclude Santori. 
 
Roma, 9 Maggio 2014

Pubblicato: 09/05/2014
Share:


Ultime interviste