N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 116° Settembre 2020 Anno X°

Romani (Fiba): “Dobbiamo combattere l’evasione o chi tenta di recuperarla?”

 La Fiba Cisl contro chi fa disinformazione sul sistema esattoriale italiano

Romani (Fiba): “Dobbiamo combattere l’evasione o chi tenta di recuperarla?”

 “Nel campo dei miracoli i soldi si seminavano e di riscuotere le tasse non c'era bisogno...”

Il segretario generale della Fiba Cisl Giulio Romani si schiera contro chi fa disinformazione sul sistema esattoriale italiano. In particolare  si riferisce alle dichiarazioni di Grillo, relativamente alla questione Equitalia e la strumentale esibizione di drammi personali: “ finalizzata esclusivamente a fomentare nel Paese odio verso chi altro non fa che svolgere il proprio difficile lavoro, sono solo l'ultimo episodio di un'ondata di disinformazione qualunquista sul sistema esattoriale italiano.”

“È curioso come, - dichiara Romani - proprio in prossimità delle elezioni, la politica italiana (se di politica in questo caso si può parlare...) si prodighi a far sparire dal dibattito la questione dell'evasione fiscale, spostando l'attenzione sulle presunte colpe di chi, quell'evasione, ha il gravoso compito di recuperarla.

Il dubbio che qualcuno abbia contato gli evasori e gli esattori e abbia scoperto che i primi sono più numerosi dei secondi è inevitabile....

I lavoratori esattoriali sono persone per bene che servono gli interessi del Paese, qualche volta avendo un compito ingrato, ma comunque necessario.

I drammi personali di chiunque vanno rispettati, ma non è certo usandoli per guadagnare voti che questo rispetto si realizza.

Siamo certi che i gravi problemi che attanagliano il sistema fiscale del Paese, tra imposizioni troppo gravose, evasione fuori controllo e difficoltà di riscossione, meritino un dibattito più serio e non ideologico.

In un Paese per bene, però, chi lavora per dare un servizio fondamentale per tutta la cittadinanza  viene difeso dalle istituzioni e da chi le rappresenta.

Le stupidaggini, le bugie e le malignità che caratterizzano certe argomentazioni ci fanno invece pensare  di essere a Collodi, dove  tra gatti e  volpi, nei panni del grillo, si nasconde Mangiafuoco....”

 

Pubblicato: 17/04/2014
Share:


Ultime interviste