N°13/2010 Registro Stampa Trib.di Roma il 19/01/2010 - Direttore Responsabile: Giulio de Nicolais d'Afflitto.
NUMERO 93° LUGLIO 2018 Anno V

POSITIVO RESPONSO DELLA CRITICA PER "Cyborgs" Gli eroi non muoiono! Film ucraino sulla battaglia dell'aeroporto di DONETSK.- il film meriterebbe l'Oscar

Sabato  il 9 giugno, dalle ore 20:00 al Cinema Farnese (Roma, Piazza Campo de 'Fiori, 56), è stato proiettato  il film "I Cyborg. Gli eroi che non muoiono " per la regia di Akhtem Seitablayev.   La pellicola svela la verità sulla difesa dell'aeroporto di Donetsk! 

POSITIVO RESPONSO DELLA CRITICA PER "Cyborgs" Gli eroi non muoiono! Film ucraino sulla battaglia dell'aeroporto di DONETSK.- il film meriterebbe l'Oscar

by Maryana Bilyk

Roma. Nella sala del Cinema Farnese in Piazza Campo de 'Fiori, 56 , sabato sera 9 giugno dalle ore 20.00 in poi, si è svolta la proiezione-presentazione di "Cyborgs". Gli eroi che non muoiono!" lungometraggio ucraino del regista Akhtem Seitablayev, nell’eccezionale scenario iperrealista di Natalia Vorozhbit. L’iniziativa è stata proposta dal Ministero degli Esteri della Repubblica di Ucraina.
Giunto a Roma da Kiev per l’evento, tra gli altri anche l’attore protagonista nel film Vyacheslav Dovzhenko. Al termine dell’attesa proiezione, avvenuta davanti  al nutrito pubblico composto da italiani ed ucraini, l’attore ha raccontato la propria personale esperienza di interprete principale in questa straordinaria drammatica pellicola. Presenti all’evento anche autorità diplomatiche ucraine in rappresentanza del Governo.
La pellicola è corredata di sottotitoli in inglese.
Il Film “ Cyborgs Gli eroi non muoiono! “ parla della lotta dei combattenti ucraini all'aeroporto di Donetsk nel settembre 2014. Nel centro della storia - i personaggi, presi dalle storie delle persone  reali, soldati ucraini che per 242 giorni sono stati assediati dalle forze filo-russe ed hanno difeso coraggiosamente l’aeroporto ucraino, luogo che in quei lunghi giorni di confronto bellico si era trasformato in un  inferno. I soldati ucraini, per la loro indistruttibilità, hanno ottenuto da parte dei loro avversari diretti il soprannome di "cyborg".
 
"Cyborgs". Gli eroi che non muoiono!" Il Film è molto emozionante e pone tantissimi quesiti  sui fatti svoltisi durante la battaglia per la difesa dell’aeroporto: domande che attendono delle risposte.
Non importa dove stai, devi sempre sapere da dove sei venuto!
E' un film che merita ad essere nominato al #Premio Oscar! E’ un film che narra fedelmente ciò che è accaduto nell’anno 2014, sono avvenimenti recenti spesso nascosti da campagne mediatiche di grandi potenze straniere (Federazione Russa) avversarie nel conflitto che ancora oggi coinvolge le province dell’Ucraina Orientale. Le persone che hanno raccontato dell'accaduto, i cosiddetti testimoni oculari, sono ancora vive, vive per il miracolo.
Nei dialoghi del film sono usati tantissimi aforismi, parole significative: i personaggi scherzano per sdrammatizzare la situazione drammatica in cui si trovavano. Scene che mostrano la grande umanità di uomini votati alla guerra per la sola difesa del territorio della propria Terra: la gatta che partorisce e il militare che l’aiutava piangendo;  così è anche il caso del ragazzo giovane che doveva partecipare al concorso Musicale Mondiale, ma che per la situazione che si è creata in Ucraina è stato richiamato alle armi dall’ Esercito e ha dovuto difendere il proprio Paese, anche se non comprendeva  le ragioni del conflitto! Nonostante i suoi dubbi , il giovane musicista richiamato alle armi non  diserta: è rimasto nei ranghi! Essendo poi stato impegnato in prima linea, lui stesso riesce a trovare le risposte alle  proprie perplessità, alle indecisioni, vedendo analizzando è cresciuto!

Intervista a Akhtem Seitablayev regista ucraino sul suo film "Cyborgs". Gli eroi che non muoiono!"con scene del film in lingua ucraina e sottotitoli in inglese.

Pubblicato: 11/06/2018
Share:


Ultime interviste